Can. Napoli – OSC Budapest 7-11
Can.Napoli: Rossa, Buonocore, Del Basso 1, Confuorto, Giorgetti 2, Di Martire, Dolce, Campopiano 1, La penna 3, Velotto, Borrelli, Esposito, Vassallo.
All. Zizza
OSC Budapest: Bisztritsanyi, Brguljan 2, Bor-Nagy 1, Randelovic, Salamoi 4, Kovacs 1, Hegedus, Seman, Erdelyi, Toth 2, Bundschuh 1, Ubovic, Barabas.
All. Petik
Arbitri: Naumov (RUS), Rakovic (SRB)
Parziali: 0-1, 3-5, 2-2, 2-3

Budapest - La Canottieri non riesce nell’impresa di battere l’OSC e dovrà sperare che gli avversari odierni domani facciano il loro dovere contro il Marsiglia con largo scarto e incassando pochi gol (almeno +5) in modo da centrare la qualificazione per differenza reti. Incontenibile Salomon nei primi 16 minuti, ne fa ben 4 per il triplo passivo giallorosso al cambio campo che si rivela fatale nel match contro gli ungheresi candidati fortemente ad un posto in Final Eight. Nella seconda parte della gara Buonocore e compagni riescono a trovare la misura agli avversari ma ormai è tardi per sperare di recuperare contro la corazzata magiara, i 3 gol di Lapenna non bastano ma dimostrano che oggi l’Orvosi soffriva ai 2 metri il gioco dei partenopei. Tra il soddisfatto per la gara e il rammaricato per il girone nel complesso l'allenatore Paolo Zizza a fine gara: «peccato, abbiamo giocato una grande partita contro un avversario forte. Sono contento della prestazione della squadra e soprattutto per il temperamento dimostrato dai miei ragazzi che non hanno mai mollato, la soddisfazione maggiore sono stati i complimenti che abbiamo ricevuto dai presenti a fine gara. Adesso speriamo che l'OSC si giochi sino in fondo la gara di domani con il Marsiglia».

***   ***   ***

VK Mornar Spalato - AN Brescia 8-10
Mornar Spalato: Sparada, Cagalj 2, Krekovic, Goreta 2, Calic, Zivkovic, Krolo, Buha 2, Vrdoljak, Buric 2, Duzevic, Erak, Podrug.
All. Vrdoljak
Brescia: Del Lungo, Guerrato, Guidi, Manzi, Paskovic 1, Rizzo 2, Muslim, Nora 1, N. Presciutti 1, Bertoli 1, Janovic 3, Vukcevic 1, Morretti.
All. Bovo
Parziali: 1-4, 3-2, 2-2, 2-2
Arbitri: Voevodin (RUS), Molnar (HUN)

L’impegno odierno è un po’ più tosto ma il Brescia c’è e centra la qualificazione schiacciando subito sull’acceleratore nel primo parziale (+3) per poi gestire lungo il resto dell’incontro. Lo Jadran quindi ci prova a creare qualche grattacapo, il team di Bovo (tripletta di Janovic) nonostante i carichi di lavoro comunque pesanti fino alla vigilia del girone fa il suo dovere, mantenendo a debita distanza i croati che comunque non sfigurano pareggiando gli ultimi due parziali. Domani i lombardi giocheranno contro i padroni di casa del Sabadell per la testa del girone.

Nella foto
Valerio Rizzo

30 / 09/ 17