Autore


Pro Recco – Dinamo Tbilisi 24-9

Pro Recco: Bijac, Di Fulvio 2, Mandic 3, Figlioli 3, Fondelli 1, Di Somma 2 (1R), Luongo 5, Buslje, Ivovic 3, Filipovic 4 (1R), Aicardi, Dobud 1, Massaro.
All. Ratko Rudic
Dinamo Tbilisi: Razmadze, Kavtaradze, Tsrepulia 1, Imnaishvili 1, Jelaca 4, Jakhaia 1, Bagaturia 1, Rurua 1, Magrakvelidze, Baraldi, Vapenski, Shubladze.
All. Revaz Chomakhidze
Arbitri: Dutilh-Dumas (NED), Ohme (GER)
Parziali: 8-0, 5-3, 4-4, 7-2
Note: nessuno uscito per limite di falli. Nel III tempo nel Recco Massaro al posto di Bijac.  Superiorità num. Reccop 9/12, Dinamo 4/9.

Riconquista la vetta del gruppo B la Pro Recco di Rudic: durerà solo cinque giorni, in attesa del derby FTC – OSC oppure il Ferencvaros cedendo all’altro team di Budapest lascerà ai biancocelesti il primato? Intanto questa sera, nello splendido impianto del Terdoppio di Novara, la formazione ligure ha dato una dimostrazione plateale della sua forza: 8-0 il primo parziale, come dire ai russi cosa siete venuti a fare? Solo esperienza, almeno questo è l’obbiettivo del ct geoirgiano, quel Revaz Chomakhidze che nel lontano 2000 indossò la calottina proprio della Pro Recco fortemente voluto dall’allora presidente Fabrizio Parodi. Anche perché la formazione di Tbilisi non è altro che la nazionale georgiana che, alla luce di quanto sta accadendo fra CIO e Russia, punta decisamente a conquistarsi un posto a Tokio 2020. La partita di questa sera non ha avuto comunque storia, nonostante fra gli avversari della Pro spiccassero dei nomi di ex di lusso quale Vapenski, Jelaka e Fabio Baraldi, oggi tutti con passaporto georgiano. Mister Rudic può dirsi soddisfatto: miglior modo per chiudere questa prima parte di stagione certamente non poteva esserci.

 

09 / 12/ 19