Autore

CNA Barceloneta - AN Brescia 8-8

CNA Barceloneta: Lopez Pinedo, Famera, Granados 1, Munarriz, Vrlic 1, Larumbe 1, Prieto, P.Linares, Tahull 2, Perrone 2, Mallarach 1, Bustos, M.Linares.
All. Jesus Martin
AN Brescia: Del Lungo, Guerrato, C.Presciutti 1, Figlioli 2, Gallo 1, Rizzo 1, Muslim 1, Nora, N.Presciutti, Bertoli, Janovic 1, Vukcevic 1, Morretti.
All. Alessandro Bovo
Arbitri: Dervieux (FRA), Margeta (SLO)
Parziali: 0-2, 4-2, 2-1, 2-3
Note: usciti per limite di falli nel IV tempo Famera(BA), Bustos(BA). Espulso per proteste nel II tempo N.Presciutti (BS). Ammonito per proteste nel III tempo Sandro Bovo (all. Brescia).

Barcelona – Avvincente la sfida fra i catalani ed il Brescia. Finisce pari (8-8), ma tutto sommato portare via un punto da Barcellona non è poi proprio male.  Peccato solo per le stravaganti decisioni dello sloveno Margeta, che hanno fatto pendere la bilancia a favore dei padroni di casa. Ed ancora una volta ci incuriosisce il fatto che sia stato designato ad arbitrare una squadra spagnola. Una combinazione? Chissà, ma per quanto ci riguarda la sua figura resterà sempre legata al furto che la nazionale iberica ha perpetrato all’Italia ai passati Europei.

E’ stato un bel Brescia quello sceso nella caldissima vasca spagnola. Soprattutto ha avuto la grande capacità di disorientare i catalani nella prima frazione. Il temutissimo Perrone ha avuto ben poche occasioni per far male. Certamente le due reti realizzate da uno dei migliori giocatori al mondo sono state importanti ai fini del morale dei padroni di casa: il pareggio in chiusura di secondo parziale ed ancora il pari nel finale di gara (7-7). 
Bovo deve comunque ritenersi soddisfatto: la difesa ha retto bene, tenendo conto che Nicholas Presciutti ha lasciato troppo presto il match, espulso per proteste. Certamente qualche sbavatura c’è stata fra le fila dei biancocelesti: ma alla fine dei conti, anche con un Figlioli molto in ombra, aver tenuto testa agli spagnoli non è cosa da poco.
Il Brescia dopo l’exploit del primo quarto, subisce la reazione dei catalani che provano a ribaltare il risultato. Pareggiano e vanno in vantaggio con Granados, ma non riescono a “staccare” gli avversari. Brescia pareggia prima (gran gol di Rizzo), poi va addirittura sul +1 con Muslim. Non riesce però a frenare Perrone che ad un secondo dalla sirena infila il bravissimo Del Lungo.

Nella terza frazione sono da evidenziare le due bombe che Mallarach da una parte e Gallo dall’altra tengono sempre in parità il risultato. Ci vuole un bel regalo di Margeta che manda nel pozzetto Guerrato ma lascia che Vrlic, tutto solo, resti faccia a faccia con Del Lungo. Inevitabile la rete del gigante croato. L’ultima frazione è un botta e risposta fra le due squadre: l’ultima sirena sancisce un pareggio tutto sommato giusto.

«Direi proprio – afferma Sandro Bovo a fine gara – che il risultato e la prestazione sono buoni. Era una partita importante, contro una squadra di grande qualità, e ci siamo espressi in modo adeguato. Dietro abbiamo giocato bene, ho visto la giusta intensità, anche se in occasione dei due gol dal centro siamo stati tutt’altro che impeccabili. In attacco abbiamo fatto la nostra parte, anche con l’uomo in più il riscontro è positivo. Abbiamo scelto giocate semplici e l’esecuzione è stata efficace: siamo contenti, quando ci comportiamo così, i risultati arrivano».

 

 

09 / 01/ 19

Potrebbero interessarti