Autore


Turno delicato di Champions per le italiane:  Brescia e Sport Management si giocano l'ingresso ai gironi degli ottavi. A Mompiano arriva il Terrassa, mentre i bustocchi giocano a Strasburgo. Le gare di ritorno, a campi invertiti, si giocheranno il 10 ottobre.

Senza dubbio obiettivo della Leonessa è di passare il turno per passare alla fase più interessante della Champions. Dopo l'esordio brillante nel secondo turno, che ha visto i lombardi stravincere il girone di Oradea, ora l'ostacolo si chiama CN Terrassa, vice campione di Spagna. Un impegno che il team di Bovo affronta con serenità consapevole del valore dell'avversario ma sopratutto delle proprie forze. «Arriviamo da tre partite – dichiara il coach bresciano Alessandro Bovo – che, complessivamente, mi hanno soddisfatto. La squadra ha giocato abbastanza bene come, lo confesso, non mi aspettavo. Siamo certamente lontani dalla condizione ottimale e, come prevedibile, ci sono stati errori, ma ci siamo espressi in modo ordinato, senza eccessivi sbilanciamenti e, contro Terrassa, dovremo ripetere quanto di buono fatto a Oradea. Ovvero, muoverci con ordine, colpire con pazienza, insomma giocare con grande tranquillità. Il tempo per preparare la sfida, è poco e la qualificazione andrà ragionata sul doppio confronto: non dobbiamo avere l’ansia di risolvere tutto a Mompiano, ci aspetta un ritorno su un campo tradizionalmente difficile e dovremo essere pronti a dire la nostra anche là. Loro possono, sì, vantare una condizione migliore, ma noi abbiamo più qualità e dovremo imporre il nostro tasso tecnico».

L'AN  in Spagna, aggiungiamo noi, nella gara di ritorno dovrà solo temere l'ennesima coincidenza: caso strano a Barcellona è stato designato lo sloveno Margeta. Ancora in Spagna. Che strano!

Anche Sport Management guarda con serenità e positività il confronto con il Team Strasbourg. Arrivate entrambe all'appuntamento dopo aver superato i due gironi di qualificazione, laddove Luongo e compagni si sono sempre piazzati al primo posto, mentre i francesi in entrambe le occasioni si sono dovuti accontentare della seconda piazza. «Sarà una partita difficile in casa loro – confida Gu Baldineti -, specialmente in casa giocano molto bene. Ma sono convinto che siano una squadra assolutamente alla nostra portata, ma bisognerà stare tutti molto concentrati. Abbiamo bisogno di fare una buona gara, perché il nostro obiettivo dovrà essere quello di portare a casa un risultato positivo o almeno non perdere con un grosso scarto. Sono convinto che sicuramente tutto si deciderà nella partita di ritorno, ma noi domani andremo in vasca per vincere».

Questo il programma del terzo turno di qualificazione

Gara di andata – sabato 6 ottobre

Game A – Budapest, ore 16.30
FTC Budapest (HUN) vs Vouliagmeni NC (GRE)
Arbitri: Peris (CRO), Buch (ESP)

Game B – Spalato, ore 19.00
 Jadran Split (CRO) vs Jadran Herceg Novi (MNE)
Arbitri: Dervieux (FRA), Stavridis (GRE)

Game C – Strasburgo, ore 20.00
Team Stasbourg (FRA) vs Sport Management
Arbitri: Schwartz (ISR), Alexandrescu (ROU)

Game D - Brescia, ore 19.00
AN Brescia  vs CN Terrassa (ESP)
Arbitri: Stefanovic (SRB), Szekely (HUN)

Gara di ritorno – mercoledì 10 ottobre

Game A - Vouliagmeni
Vouliagmeni NC (GRE) vs FTC Budapest (HUN)
Arbitri: Severo (ITA), Rakovic (SRB)

Game B - Herceg Novi
Jadran Herceg Novi (MNE) vs Jadran Split (CRO)
Arbitri: Colombo (ITA), Koryzna (POL)

Game C - Busto Arsizio
Sport Management vs Team Stasbourg (FRA)
Arbitri: Bender (GER), Radicevic (CRO)

Game D - Terrassa
CN Terrassa (ESP) vs AN Brescia
Arbitri: Margeta (SLO), Achladiotis (GRE)

Nella foto
Alessandro Nora


 

05 / 10/ 18