Autore

La Champions League resta, fino ad oggi, l'unica manifestazione che riesce a dare un pò di visibilità alla pallanuoto. La decima giornata del girone eliminatorio ha in calendario un paio di incontri "chiave" da non perdere. E dire grazie alla LEN ed alle società (che si sobbarcano i costi) per le ottime dirette streaming non sarebbe poco.  Tutte le partite saranno trasmesse in streaming sul sito LEN (www.len.eu)

Il Gruppo A, dove è impegnata l'AN Brescia, vede Bovo & c. scendere in una delle vasche più calde d'Europa: la Gruz di Dubrovnik, che nel lontano 2006 vide protagoniste ben tre italiane impegnate nell'allora Final Four. Posillipo, Recco e Savona s'inchinarono ai padroni di casa dello Jug che alzarono la coppa dalle "grandi orecchie" al cielo.
Alla Gruz non sarà facile per il Brescia: in casa i croati giocano con otto uomini in vasca, perchè oltre ai sette con la calottina granata c'è un pubblico che fa della pallanuoto il suo sport numero uno. E per i lombardi non tornare a "mani vuote" da Dubrovnik significa restare saldamente ancorati alla qualificazione per la Final Eight di Genova. E, ironia della sorte, la seconda in classifica, il Barceloneta, incontrerà la quarta, la Dynamo Mosca, che a pari punti dello Jug, sono staccati di una lunghezza proprio dal Brescia. Insomma la decima giornata per il girone A sarà un vero e proprio terno al lotto.
«Andiamo a giocare in uno dei campi più difficili in assoluto – racconta Alessandro Bovo -, alla Gruz, lo Jug ha una spinta in più. Anche se non sono attrezzati come nelle ultime stagioni, rimangono tra i principali protagonisti della scena internazionale, anche perché la squadra è l’espressione di una società che è un modello per tutti, ovvero un club che, ogni anno, produce atleti di grandissimo livello. Hanno un tecnico molto bravo e, ripeto, anche senza fuoriclasse come Perrone e Obradovic, sono molto forti, sia fisicamente che tecnicamente. Sarà decisamente difficile, se, all’andata siamo riusciti a prevalere, dopodomani, per vincere, occorrerà un’impresa ancora più grande, anche considerando che siamo un po’ in emergenza: a causa della frattura, non ci sarà Paskovic e, sul possibile utilizzo di Guerrato, solo là sapremo qualcosa. Non c’è dubbio, tutti dovranno fare gli straordinari ma, con tutte le forze, proveremo a fare punti».
Fischio d'inizio alle 18.30: arbitreranno il russo Naumov e il greco Stavridis.

Il programma

Gruppo A

Ore 16.30: Olympiakos Piraeus-OSC Budapest
Ore 17.15: Dynamo Mosca-CNA Barceloneta
Ore 18.30: VK Partizan-Waspo Hannover
Ore 18.30: Jug Dubrovnik-AN Brescia

Classifica Gruppo A dopo la 9° giornata
Olympiakos Piraeus  22, CNA Barceloneta 18, AN Brescia 17, Dynamo Mosca e  Jug Dubrovnik 16, OSC Budapest 7, Waspo Hannover 6, VK Partizan 0.

***   ***   ***   ***   ***

La Pro torna alla Sciorba di Genova, vasca che la vide trionfare in Coppa Campioni quindici anni orsono, quando il club biancoceleste aveva in vasca l'attuale coach, Vujasinovic.
Avversario del Recco lo Jadran Herceg Novi, ormai tagliato fuori dalla corsa alla finale di Genova.
«Abbiamo avuto un periodo molto intenso con partite importanti, avremmo dovuto ricaricare un po' le pile ma il calendario non ce lo permette: giocare con la stanchezza addosso sarà comunque utile - afferma il centroboa Matteo Aicardi -. A livello personale mi sento molto bene, dopo tre settimane di stop ho potuto sfruttare gli impegni con le Nazionali dei miei compagni per allenarmi da solo e lavorare intensamente. Ci fa piacere tornare alla Sciorba - prosegue il numero 11 - è una vasca che ricordo fin da piccolo come una delle più calde e inoltre siamo contenti di provarla prima della Final Eight: domani ci aspettiamo un grande pubblico come nelle precedenti uscite a Genova".
Fischio d'inizio alla 20.30: arbitri dell'incontro Margeta (Slovenia) e Mustata (Romania).

Ma la serata avrà un carattere più speciale: per la sua prima uscita nella vasca che la vedrà sicura protagonista alla Final Eight, la Pro Recco devolverà l'incasso all'associazione "Tene Ti Ala", piccolo gruppo di volontari che da nove anni sostiene la missione di Maigaro, un villaggio nella savana a pochi chilometri da Bouar - in Repubblica Centrafricana. Durante la serata, inoltre, l'associazione metterà a disposizione degli spettatori il libro a fumetti che racconta la storia della Pro Recco, realizzato dalla Scuola Chiavarese del Fumetto, chiedendo un piccolo contributo. Nello specifico, l'intero ricavato servirà a finanziare lo stipendio di un anno dell'unico medico presente nel dispensario di Maigaro. Aiutando il loro dottore, "Tene Ti Ala" dà una mano a molti centrafricani bisognosi.

Il programma

Gruppo B

Ore 17.30: Steaua Bucharest-CN Sabadell
Ore 17.30: Szolnoki VSK-AZC Alphen
Ore 18.30: ZF Eger-Spandau 04
Ore 20.30: Pro Recco-Jadran Herceg Novi

Classifica Gruppo B dopo la 9° giornata
Pro Recco 24, Eger 19, Spandau 04 e Szolnoki VSK  18, J. Herceg Novi 13, Steaua Bucarest 9, CN Sabadell 6, AZC Alphen 0.

Nella foto
Boris Margeta, Sergej Naumov

13 / 03/ 18

Potrebbero interessarti