Autore

Sono pasate solo due settimana dall’ultimo appuntamento con la Champions League. La settima giornata in vasca il 23 gennaio scorso, ha anche segnato la conclusione del girione di andata di questa fase preliminare. Se per la Pro Recco, saldamente in testa al Gruppo A, grossi problemi non si pongono, Brescia e Sport Management, pur avendo disputato queste sette giornate a testa alta, si giocheranno in questo girone di ritorno il tutto per tutto per accedere alla Final Eight in programma ad Hannover.

Come è ormai abitudine dei programmi LEN, l’ottava giornata vedrà, a campi invertiti, riprorre le sfide della settima.

Unica in trasferta è la BPM Sport Management che farà visita allo Jadran di Spalato, già battuto, seppur di misura a Busto Arsizio (9-8). Una battaglia, dove i bustocchi sono riusciti solo nei minuti finali ad aver la meglio su una formazione che gioca un’ottima pallanuoto. Due Coppe dei Campioni in bacheca, di cui una, nel 1992, strappata di forza (fu una battaglia dentro e a bordo vasca) alla Rari Nantes Savona. Altri tempi, ma Gu Baldineti teme molto gli spalatini: «Non abbiamo preso la gara d’andata sottogamba, né potremo permetterci di farlo al ritorno. Spalato è una buona squadra che gioca bene, ben organizzata e con ottimi giocatori. Sarà una partita difficilissima per noi, loro hanno perso tante partite per pochi gol e sono stati sfortunati, ma sono un’ottima squadra. Sapevo che la gara d’andata era difficile e che arrivava per noi in un momento non eccezionale, però siamo stati bravi a dare il massimo. Mi aspetto la stessa cosa mercoledì. Dovremo mettere in vasca ancora più grinta e più carica, non fare errori e sfruttare le nostre caratteristiche. La chiave per noi sarà la difesa, perché siamo una delle migliori difese della Len Champions League per fare bene dovremo partire da questo». Il secondo posto in classifica, con quattro punti di vantaggio sulla terza (Szolnok) e cinque  sulla quarta (Olympiakos), non dovranno però far cullare sugli allori i Mastini di Sergio Tosi. I posti in palio per la Final Eight nel Gruppo B sono tre, in quanto l’Hannover è ammesso come squadra organizzatrice della finale. La lotta, quindi, incomincia adesso.

Inizio alle 20.30 con diretta Tv sui canali di Eurosport Player

*****     *****     *****

Il Ferencvaros rende la visita al Brescia: alle 20.30 arriva a Mompiano la storica  formazione di Budapest cercherà quei punti che, nonostante l’indecoroso arbitraggio, non ha preso alla Komiadi. E la designazione di due fischietti di “peso” (Stavridis e Margeta) la dice lunga su quanto è successo all’andata. Il team magiaro, presieduto da Norbert Madaras, è una delle formazioni che punta al titolo. Ma Sandro Bovo & co. sono pronti a dare il massimo sfruttando sopratutto il fattore campo.
«Per una partita fondamentale contro una squadra del più alto livello – dice il tecnico bresciano -, mi aspetto una piscina piena, assicurando che siamo pronti a dare il 110 per cento. Dovremo disputare un match simile a quello di quindici giorni fa, però, per batterli, non ci dovrà essere nessun calo: a Budapest, una volta che siamo andati in vantaggio, dovevamo continuare ad attaccare a testa bassa, invece abbiamo pensato a gestire. Comunque, si deve mettere da parte quello che è stato, mercoledì sarà un’altra sfida e ripartiremo da capo. Sappiamo bene che, per avere la meglio, occorre un’impresa: loro sono un team con qualità straordinarie, sono coperti a dovere in ogni ruolo e poi sono anche belli a vederli in azione. Rubando un’immagine cinematografica, noi dovremo essere brutti, sporchi e cattivi: sarà di vitale importanza la partecipazione di tutti in ogni frangente, dovremo batterci con grande spirito di sacrificio, sempre pronti all’aiuto reciproco, facendo emergere tutta la nostra fame, la nostra determinazione».

La partita sarà tramessa in diretta tv su Eurosport 2

*****     *****     *****

Torna a Sori la Pro Recco: alle 20.30 la formidabile formazione biancoceleste incontra la Dymano Moscow affondata già in quel di Mosca (14-5). Torna da avversario Dusko Pljetlovic, mentre in panchina c'è una vecchia conoscenza “ligure”: Marat Zakirov.
«A Mosca abbiamo disputato un'ottima partita imponendoci con un risultato ampio - ricorda Ratko Rudic - ma non dobbiamo pensare che tutto sarà semplice. I russi sono una squadra di livello con giocatori di qualità e, soprattutto, avranno voglia di rivincita. Servirà una prestazione di massima concentrazione da parte dei miei ragazzi". Al tecnico croato fa eco Renzuto Iodice: "Per la Dinamo Mosca è probabilmente l'ultima chance di rientrare in gioco per la Final Eight di Hannover. Sono una squadra fisica che nuota molto: proveranno a metterci in difficoltà, ma ci stiamo preparando bene per prenderci i tre punti».

La partita sarà trasmessa in diretta su Sky Sport Uno e Sky Sport Arena con telecronaca di Daniele Barone e commento tecnico di Sandro Campagna.

 

 

 

05 / 02/ 19

Potrebbero interessarti