Autore

Budapest - Non riesce il nuovo miracolo alla Sport Management: perde 10-6 nella gara di andata a Budapest e rischia, adesso, di scivolare, certamente in piedi, ma in Euro League. La formazione di Baldineti ha certamente da giocarsi la chances del ritorno: l'OSC non è un caterpillar, ma senza dubbio ha dalla sua l'abitudine a giocare gare di livello internazionale. La gara non era neppure iniziata tanto male per i veneti: all'intervallo lungo i giallo blu sono sotto di una rete, ma hanno sulla coscienza qualche errore di troppo in superiorità. La situazione cambia, anzi peggiora nel terzo quarto: i magiari passano a uomini pari con Zalanki, mancino già titolare in nazionale, e da quel momento la gara è praticamente chiusa.
«E’ stata una partita molto fisica - così Baldineti a fine gara-. Abbiamo fatto bene i primi due tempi, poi siamo calati. Ora ci aspettano altri due impegni ravvicinati, rispettivamente contro Roma e Quinto, poi, grazie alla pausa, avremo una settimana per recuperare energie in vista del match di ritorno».
Il ritorno a Busto Arsizio è fissato per il 9 novembre.

OSC Budapest-Sport Management 10-6
Orvosi: Bisztritsanyi, Brguljan 2, Batori 1, Zalanki 2, Salamon, Kovacs, Hegedus 1, Seman 1, Gor-Nagy, Juhasz, Bundschuh 1, Nikic 2, Barabas.
All. Balasz Vincze
Sport Management: Lazovic, Gallo, Gitto, Valentino, Blary, Petkovic, Luongo 1, Jelaca, Mirarchi 3, Bini 1, Razzi, Deserti 1, Viola.
All. Gu Baldineti
Arbitri: Inesta (ESP), Margeta (SLO).
Parziali: 1-2, 3-1, 3-1, 3-2

Nella foto Slobodan Nikic, a segno con una doppietta

26 / 10/ 16