E' un ritorno. Gradito più che mai. Carolina Marcialis Cassano torna in vasca, come ha anticipato questa mattina il collega Italo Vallebella sul Secolo XIX . Lo farà nella Locatelli, squadra di serie A2 di Genova. Sei anni lontano dal cloro, sei anni in cui, felicemente sposata con Antonio Cassano, ha avuto anche due bambini.
Ma dall'ultima sua apparizione in vasca con la Diavolina Nervi (i tempi erorici della pallanuoto femminile genovese targata Giorgio Alberti) aveva apparentemente chiuso con la vasca.
Il richiamo è stato forte. «Un sms con una sua vecchia amica - racconta Stefano Carbone, tecnico della Locatelli - ed è scatata quella molla». Ma non solo:«Mi ha chiesto se avevo un posto per lei in squadra: come dirle di no?».
Così adesso tornerà ad allenarsi alla Sciorba. «Perchè sono di nuovo in vasca - ci ha fatto sapere tramite Carbone -. Perchè mi mancava questo mondo che mi ha dato tanto».

Carolina Marcialis è uno dei talenti mai espressi dalla nostra pallanuoto in rosa: brillante e rampante carriera nella Sportiva Nervi, nella quale recita un ruolo da protagonista dalla Serie C fino alla A1, svariate convocazioni in Nazionale Giovanile ed un percorso che avrebbe avuto il suo logico coronamento in Nazionale A,  interrotto dal matrimonio e due gravidanze.
La pallanuoto,che ha perso una ragazza promettente, ritrova ora una donna consapevole ed entusiasta, e il talento non si compra, ma neppure si può vendere, per fortuna.

 

Nelle foto ©WPI  Carolina Marcialis quando giocava nella Diavolina Nervi

 

14 / 11/ 16