Autore

Brescia - Resa la pariglia: un grande Brescia affonda senza mezzi termini l'Herceg Novi ed ipoteca il passaggio alla fase a gironi di Champions. Cancellata in una sola gara la brutta sconfitta della scorsa stagione.
Ma ci sono voluti due tempi prima che la formazione di Bovo staccasse gli avversari. Infatti fino all'intervallo lungo il risultato è rimasto in perfetta parità: 3-3. Poi Randjelovic, Paskovic e i fratelli Presciutti portano i biancoazzurri sul +4, scrivendo in pratica il destino della gara. Lo Jadran ha tentato una reazione, ma è stato sommerso di reti, fino all'ultima di Paskovic a 4" dal termine. Ad Herceg Novi, il 9 novembre, non sarà una passeggiata: ma la buona difesa dell'An di questa sera costringerà i montenegrini a dover recuperare ben nove reti. Un'impresa tutt'altro che facile.
«Loro sono una buona squadra – commenta il tecnico Sandro Bovo -, con giovani di qualità e giocatori esperti nei ruoli chiave; senz’altro ci conoscevano meglio di quanto noi sapessimo di loro, ed è per questa serie di motivi che all’inizio abbiamo faticato un po’. Inoltre, siamo partiti con troppa voglia di fare, stando troppo chiusi in fase offensiva e con brutte conclusioni a rete. Quando ci siamo allargati, quando abbiamo aperto lo schieramento d’attacco, la musica è cambiata in maniera notevole. Son soddisfatto, con quest’ampia vittoria ci siamo messi in una posizione di concreto vantaggio».     

Brescia-Jadran Herceg Novi 14-5

Brescia: Del Lungo, Manzi, C. Presciutti 1, Randjelovic 4, Paskovic 4 (1R), Rizzo 2, Muslim 1 (R), Nora, N. Presciutti 2, Bertoli, Ubovic, Napolitano, Morretti.
All. Sandro Bovo
Jadran Herceg Novi: Scepanovic, Ukropina 2 (1R), Popadic, Z. Kovacic 1 (R), Vidovic, Merkulov, Banicevic, Spaic, Radovic, Petrovic, Gardasevic, Moskov 2 (1R), Kandic.
All. Vladimir Gojkovic
Arbitri: Kun (HUN), Naumov (RUS).
Parziali: 1-1, 2-2, 5-1, 6-1.

Nella foto Sava Randjelovic

26 / 10/ 16