Autore

Arriva anche il mercoledì di "coppe" impegnativo per i tre club che sono impegnati in Champions e Euro Cup.

In Champions il Brescia ospita domani a Mompiano (ore 20.30) il Barceloneta. Gara difficile per l'indubbia forza degli avversari che rispetto alla scorsa stagione hanno un Perrone ed un Vrlic in più, entrambi "profughi" dalla Jug, approdati in Catalogna in cerca di nuova gloria. Ed il team di Bovo deve assolutamente cancellare la prova opaca di Hannover.
«Con gli investimenti di quest’estate – commenta Sandro Bovo -, il Barceloneta è tornato a spingere per essere tra le migliori realtà internazionali. Si sono ripresi Perrone che è un giocatore straordinario, in questi due anni con lo Jug ha fatto vedere cose eccezionali; anche Vrlic arriva dopo due stagioni a Dubrovnik e nel suo ruolo fa decisamente la sua parte. Se non bastassero queste credenziali, sono due anni che lo Jug batte il Recco, una volta in finale e, lo scorso maggio, in semifinale. Comunque, al di là di Perrone e Vrlic, il Barceloneta è una compagine ottimamente organizzata da un tecnico che la guida da anni: sono ben amalgamati, con un gioco basato sull’intensità del ritmo e, nel primo turno, hanno pareggiato con l’Olympiacos, una delle prime candidate alla conquista delle finali. Insomma, siamo perfettamente consci che sarà difficile ma, da parte nostra, l’unico pensiero è la vittoria: vogliamo arrivare nelle migliori otto e, per fare questo, i tre punti in casa sono fondamentali. Sarà un bel match, e faremo di tutto per avere la meglio».

Trasferta magiara per la Pro Recco, che farà visita all'Eger: rognosi gli avversari dei biancocelesti che con gli innesti di Vlachopoulos e Rasovic si sono ulteriormente rinforzati rispetto alla scorsa stagione, dove peraltro il Recco li ha incontrati e battuti per tre volte. Ma non sono solo i due nuovi acquisti a dover far temere la formazione magiara: il mancino Hosnyanszky (tre stagioni alla Florentia), classe '84, sembra affrontare una nuova primavera, e poi Avramovic, Decker e il centro Harai completano una rosa di prim'ordine.
Ed è anche il primo vero banco di prova per il team di Vujasinovic che dopo aver asfaltato l'Alphen si trova un avversario al suo pari.

In Euro Cup la Sport Management affronta una trasferta insidiosa a Belgrado, dove troverà la Stella Rossa (Crvena Zvezda) di Dejan Savic, nella gara di andata dei quarti di finale. Gara che si preannuncia già in salita sopratutto per l'assenza dei due centroboa Fabio Baraldi e Romain Blary entrambi ancora alle prese con i rispettivi infortuni.
«Sarà una partita molto difficile - commenta Gu Baldineti -, anche perché continuiamo a dover fare i conti con le assenze. Non sarà semplice fare risultato perché loro sono una buona squadra reduce dall’eliminazione dalla Champions League e gioca in un campo difficile dove il tifo si fa molto sentire. Noi però dovremo essere bravi a tenere per cercare poi di poterci giocare il passaggio del turno nel match di ritorno».

I programmi

Champions League

Gruppo A
Ore 18,15: Jug Dubrovnik-VK Partizan
Ore 19,30: Olympiakos Piraeus-Dynamo Mosca
Ore 20,30: OSC Budapest-Waspo Hannover
Ore 20,30: AN Brescia-CNA Barceloneta

Gruppo B
Ore 18,30: ZF Eger-Pro Recco
Ore 18,30: Spandau 04-CN Sabadell
Ore 18,30: Szolnoki VSK-Steaua Bucharest
Ore 20,30: AZC Alphen-Jadran Herceg Novi

Len Euro Cup - Quarti di finale (ritorno 9 dicembre)

Ore 17,30: Crvena Zvezda - Sport Management
Ore 18,00: Sintez Kazan - FTC Budapest
Ore 19,30: Miskolci VLC - Spartak Volgograd.
Ore 20,00: Jadran Split - CN Marseille

Le dirette

Eger - Pro Recco sul sito Len al link: http://www.dailymotion.com/video...

AN Brescia - CNA Barceloneta
sul sito LEN al link: http://www.dailymotion.com/video...
Diretta TV su Teletutto 2 (canale 87 del digitale)
Diretta radiofonica sul sito di Radio Brescia Sport

Nella foto d'archivio
Norbert Hosnyanszky

07 / 11/ 17