Autore

Mano pesante dei Giudici Sportivi, Claudio Mazzoni e Andrea Pascerini, per quanto è accaduto in Brescia-Recco.
Nel comunicato si legge che «sentito l'arbitro in audizione telefonica, è inflitta un'ammenda di euro 1.500 alla Società AN Brescia per responsabilità oggettiva per il comportamento posto in essere dal Sign. Bonometti Marco (soggetto non tesserato FIN) che, dal bordo vasca ove era seduto, dapprima insultava l'arbitro e poi, mentre questi richiedeva l'intervento del dirigente Sign. Piero Borelli, toccava l'arbitro stesso alla spalla e continuava ad ingiuriare e minacciare fino a che l'intervento del dirigente Borelli produceva l'effettivo allontanamento. Con diffida che in caso di reiterazione di analoghi comportamenti (vale a dire "consentire il contatto fisico con l'arbitro da parte di chiunque") si procederà alla squalifica del campo. Con l'attenuante del fattivo e concreto comportamento del dirigente Sign. Piero Borelli». Inoltre è stata inflitta l'ammonizione con diffida agli atleti Guerrato (Brescia) e Alesiani (Recco) per comportamento reciprocamente scorretto, e l'ammonizione all'atleta Vukcevic (Brescia) per proteste. Infine la societàAN Brescia è stata sanzionata con euro 100 di multa per comportamento ingiurioso del pubblico verso gli arbitri.

 

09 / 01/ 18