Autore

Nato pallanuotisticamente nel Bogliasco, Daniele Bettini ha un curriculum da giocatore invidiabile. Da Bogliasco al Bologna (sempre in serie A1), quindi il grande salto nel Recco, dove è rimasto dal 2004 al 2007. Poi nuovamente a Bogliasco dove ha chiuso la carriera da atleta nel 2013, per dedicarsi alla squadra femminile, che già allenava giocando ancora nella maschile.

Oggi, dopo cinque anni di panchina, l'esonero, ma anche l'offerta di restare in società, come direttore della piscina e coordinatore delle attività delle giovanili.

Questo il comunicato diramato questa mattina:
« Il Bogliasco Bene 1951 – si legge nella nota del club – comunica che a partire dalla prossima stagione agonistica Daniele Bettini non sarà più il responsabile tecnico della prima squadra maschile.  A testimonianza della grande stima e del profondo affetto nutrito nei suoi confronti, il presidente Mirko Prandini ha proposto a Daniele di entrare a far parte dei quadri dirigenziali della società, assumendo un prestigioso ruolo di gestione che il diretto interessato ha deciso di valutare con attenzione nelle prossime settimane. Qualunque sia la scelta che Daniele prenderà, la società resta consapevole dell’altissimo valore umano e professionale da sempre dimostrato e anche per questo desidera ringraziarlo pubblicamente per l’ottimo lavoro svolto in questi anni».

Per la sua successione radio vasca parla di Jonathan Del Galdo e Daniele Magalotti, entrambi cavalli di ritorno, ma potrebbe spuntare a sorpresa anche Paolo Malara, esonerato dal Marsiglia.

01 / 06/ 18