Guarda lontano Stefano Posterivo. Il tecnico del Plebiscito Padova sa quanto importante potrebbe rivelarsi una vittoria nel confronto con la Sis Roma, in programma sabato alle 18, ad Ostia e valido per la seconda giornata dei  “Preliminary Round Scudetto” del campionato femminile di A1. 
«Siamo di fronte ad un’altra importante e complessa partita -il commento dell'allenatore del team veneto– abbiamo voglia però di proseguire con quella striscia positiva di partite, come contro Verona e Orizzonte Catania: vogliamo continuare a far bene, innanzitutto credendo nel nostro gioco, che abbiamo ritrovato appunto negli ultimi match. In questa fase non possiamo sbagliare, dobbiamo giocare sempre con massima attenzione e concentrazione, il risultato sarà solo una conseguenza della buona riuscita di tutti questi aspetti. Andiamo a Roma con l’obiettivo di dare continuità, facendo il meglio possibile, conoscendo anche le difficoltà che potremo incontrare: ci abbiamo giocato in EuroLega qualche settimana fa, con un pareggio che però per noi è stato come una sconfitta, in una partita strana,
molto nervosa, che però personalmente non valuto come riferimento. Noi ora dobbiamo pensare solo a giocare bene e fare quello su cui stiamo lavorando. Noi ora stiamo molto meglio fisicamente e abbiamo ritrovato le nostre caratteristiche, precise e collaudate, quindi siamo fiduciosi per questa partita e per il prosieguo del campionato e l’imminente Coppa Italia».

E’ pienamente cosciente dell’importanza della posta in palio anche il trainer della Sis Roma Marco Capanna.
«Sono certo che sia noi che loro ci metteremo molto in gioco ed in discussione per vincere perché siamo “seduti allo stesso tavolo e vogliamo lo stesso piatto”. In queste settimane, anche a seguito dei quarti di Euro League, abbiamo consolidato tante certezze ma, altresì, anche incamerato tanti spunti su cui abbiamo lavorato e continueremo a farlo rapidamente per limare i nostri dettagli. Tutta la squadra ha voglia di dimostrarsi intensa, sta decisamente lavorando forte e sono sicuro che sabato faremo vedere una delle nostre migliori versioni possibili alla data odierna».

Quella tra Sis Roma e Padova sarà l’unica gara in programma sabato in occasione dei Preliminary Round Scudetto.
Come disposto dalle "Misure integrative di sicurezza per la riduzione del rischio di contagio di COVID-19", è stata rinviata la sfida tra Orizzonte Catania e Css Verona, inizialmente in programma domenica 21 marzo alle 17.30.

Altre due gare sono in programma intanto per la “Final Round”.
A Trieste è atteso il Bogliasco. «Il nostro obiettivo –dice l’allenatrice del team alabardato Ilaria Colautti– è quello di chiudere questa seconda fase di campionato più in alto possibile, quindi la sconfitta con la Florentia un po’ ci complica il cammino, Ora non possiamo più permetterci passi falsi, soprattutto quando giochiamo in casa». 
Quello di sabato sarà il quarto confronto diretto tra Trieste e Bogliasco.
«Questa gara sembra il filo conduttore della nostra annata –conferma sul fronte ligure la diesse Elena Maggi– partite così, vista anche l'assenza di retrocessioni, possono sembrare quasi inutili. Invece sono al contrario occasioni molto importanti per testare la nostra crescita. Per vedere contro un avversario della nostra portata quali miglioramenti sono stati fatti da inizio stagione a oggi e su quali altre cose bisogna continuare a lavorare. Finora abbiamo assistito sempre a gare molto equilibrate, vinte alternativamente da noi o da loro. Credo che anche questa volta il copione non sarà molto diverso».

Trasferta marchigiana invece per la Florentia di Aleksandra Cotti, entusiasta del nuovo ruolo assunto in seno allo staff del Setterosa.
Attende ansioso l’esito di questo test anche il tecnico dell’Ancona Milko Pace
«Avremo di fronte una Florentia sicuramente motivata dalla vittoria con il Trieste e che vorrà riscattare l'ultima sconfitta contro di noi. Una squadra che è un mix di giocatrici di esperienza e brave giovani, sempre uno stimolo e un piacere da affrontare. Prevedo una partita equilibratissima, come tutte le altre che abbiamo giocato contro di loro, in cui l'ultimo tempo e gli episodi saranno decisivi». 
 

18 / 03/ 21