Autore

Il 26 maggio scorso, a Budapest, in occasione della Final Six di Champions League, i paesi aderenti alla LEN concordarono all’unanimità di rifiutare le modifiche che la FINA vuole proporre.
«Le proposte FINA di modificare drasticamente le regole della pallanuoto,  durante il Technical Water Polo Congress che si terrà il 13 luglio, ucciderà il nostro sport. Sono disastrose per il benessere fisico dei nostri giocatori». Questa era stata l’opinione generale, emersa dai discorsi di personaggi presenti come Alessandro Campagna (Italia), Dénes Kemény (Ungheria), Petar Porobić (Montenegro) e Ratko Rudic (Croazia).
Al termine della riunione, fu diramata la seguente dichiarazione ufficiale delle Federazioni presenti:

«Tutte le nazioni presenti all'incontro tenutosi a Budapest il 26 maggio in occasione della Final Six concordano all'unanimità che le modifiche proposte alle regole per la pallanuoto, presentate dalla FINA, non saranno sostenute al Congresso tecnico del che si svolgerà il 13 luglio 2017 alle 14.00 (il giorno prima dell’inizio dei Campionati del Mondo di Budapest 2017, ndr).
I membri presenti all'incontro sostengono fermamente che tali modifiche alle regole non migliorino in alcun modo la qualità dello sport e possono gravemente influenzare negativamente lo spirito di gioco sia sotto l’aspetto tecnico che promozionale, limitando così lo sviluppo mondiale della pallanuoto».

È stato inoltre chiesto ai presenti di cercare contatti con le federazioni extra europee per cercare sostegno anche da loro, per fare un fronte comune a protezione della pallanuoto.

CHIEDIAMO PERTANTO A VOI LETTORI DI SOSTENERE QUESTA CAUSA, COMMENTANDO QUESTO POST SULLA NOSTRA PAGINA FACE BOOK, AFFINCHÈ VENGA INOLTRATA ALLA FINA.

Link: https://www.facebook.com/Waterpo...

***   ***   ***   ***   ***   ***   ***
Aggiungiamo che ieri, 29 giugno, la WWPCA, l'associazione mondiale degli allenatori con sede in Canada, nel cui direttivo spiccano i nomi di Rudic, Campagna, Conti, malara, Udovicic, Izzo, Giannouris, Vince e il cui presidente è Petar Porobic, ha diramato un comunicato ufficiale dove annuncia di non supportare le decisioni della FINA in merito a queste assurde nuove proposte di modifica.

Alleghiamo il comunicato uffciale

09 / 07/ 17

Potrebbero interessarti