Autore

CC Napoli-Sport Management 7-15

CC Napoli: Rossa, Buonocore, Del Basso, Confuorto 1, Bellino, Di Martire 1, Dolce 2, Campopiano 1, Lapenna, Velotto 1, Borrelli 1, Esposito, Vassallo.
All. Paolo Zizza
Sport Management: Lazovic, Di Somma 4, Blary 2, Figlioli, Fondelli, Petkovic 5, Drasovic 1, Gallo, Mirarchi 1, Luongo 1, Baraldi 1, Valentino, Nicosia.
All. Gu Baldineti
Arbitri: Lo Dico, D. Bianco
Parziali: 2-3, 0-6, 4-0, 1-6
Note: usciti per limite di falli nel III tempo  Del Basso(CC), Buonocore (CC).
Superiorità num. Can.Napoli 2/9, Sport Management 5/11. Spettatori 1000 circa.

Bari - La Canottieri cede anche alla Sport Management e lascia così al team di Sergio Tosi il gradino più basso del podio. La gara nelle primissime battute è rimasta abbastanza in equilibrio: alla rete dell'ex Baraldi, ha replicato Borrelli, a quella di Petkovic (migliore marcatore del match con cinque reti) Velotto. E' Edorado Di Somma a portare i suoi in vantaggio al primo intervallo.
La gara di fatto si chiude qui: nel secondo parziale sono ben sei le reti messe a segno dai bustocchi contro zero dei napoletani. L'assenza di Giorgetti, nel bilancio di una formazione certamente valida ma con la rosa abbastanza risicata, alla fine ha pesato. Anche se, nonostante ciò, probabilmente con il concomitante rilassamento degli avversari,. la Canottieri ha un colpo di coda nel terzo parziale piazzando un clamoroso 4-0.
Certamente il terzo posto sta "stretto" alla banda Baldineti: le ambizioni della Sport Management c'è comunque da scommettere, non si fermeranno qui.

Così Gu Baldineti a fine gara: Abbiamo gestito la partita anche se nel terzo tempo c’è stato un po’ un calo e abbiamo preso un parziale di 4-0 e anche questo è un problema, perché ogni volta che andiamo in vantaggio di tanto c’è un rilassamento e questo non deve accedere. Non era facile, dopo la sconfitta di ieri, gestire una partita come quella di oggi e i giocatori sono stati bravi a vincere perché non è mai scontato. Il terzo posto per noi è un premio di consolazione perché volevamo fare tutti questa finale e dopo una grande delusione non era facile recuperare in poche ore. La speranza è ora di riuscire a recuperare la miglior condizione per tutti perché qualcuno non è al massimo e qualcuno ha avuto un po’ un calo legato anche ai tanti impegni ravvicinati e tanti mesi di gioco ad alto livello. Dobbiamo cercare di essere tutti al meglio, perché quando tutti sono al completo e giocano siamo un’ottima squadra”.


Nella foto
Antonio Petkovic

 

04 / 03/ 18