Il Bogliasco di Mario Sinatra (in vasca in questa occasione in versione fortemente ringiovanita e senza l’apporto di Rachel Whitelegge e Teresa Cocchiere), si è aggiudicato la prima edizione del Trofeo Città di Imperia-Memorial Cristiano Sapienza, rassegna che ha visto impegnate per due giorni alla Felice Cascione otto squadre.
Unico rappresentante della massima serie, il Bogliasco ha chiuso la kermesse infilando il fatidico filotto: quattro gare e altrettante vittorie, forte di un complesso ben orchestrato che non ha avuto difficoltà nell’operare il necessario cambio di passo anche quando è stato, raramente, messo in difficoltà. 
Ad ostacolare la corsa alla conquista del trofeo ci hanno provato, ultime in ordine di tempo, le ragazze della Rari Nantes Imperia.
La squadra di casa, guidata da Mercy Stieber, pronta a riaffacciarsi nei panni di protagonista nel prossimo campionato di serie A2, è stata anch’essa ottima interprete della rassegna.
Ha ceduto solo in finale, sconfitta 16 a 10 al Bogliasco. Per il resto, messa a confronto con alcune delle sue prossime avversarie, ha sfoggiato un buon gioco ed ottimi fraseggi. E’ parso positivo l’inserimento che Mercy Stieber sta operando delle più giovani e ottimi segnali sono arrivati dalle “veterane”: Sara Amoretti (eletta migliore giocatrice del torneo), Lise Accordino (aggiudicatasi il titolo di capo cannoniere della rassegna), Bianca Rosta (per lei un premio speciale per il rendimento), Sofien Mirabella e Sara Sowe
La rassegna imperiese ha per il resto offerto un’occasione più che unica per vedere all’opera, a venti giorni dal via della stagione, ben sette delle squadre che saranno ai nastri del campionato di A2, nel girone Nord. 
Aquatica Torino e Locatelli Genova, piazzatesi rispettivamente al terzo e quarto posto, sono state le sorprese della kermesse.
Le piemontesi di Rosario Ferrigno, presentatesi all’appuntamento con sole undici giocatrici, si sono dimostrate all’altezza del compito: hanno avuto ragione, nella fase di qualificazione di Varese Olona e Como e si sono aggiudicate 15-9 la finale per il terzo posto con la Locatelli. Al portiere dell’Aquatica, la 28enne Federica Ignaccolo (già in A1 con Athlon Palermo, Ortigia e Firenze), è andato il titolo quale migliore estremo difensore del torneo.
Positiva anche la prova della Locatelli, squadra giovanissima, ma dotata di grande carattere che la rende difficilmente arrendevole anche se messa di fronte a formazioni maggiormente quotate alla vigilia.
La finale per il quinto e sesto posto s’è risolta a favore del Como impostosi sul Brescia.
Il Como visto in vasca ad Imperia non comunque ancora quello che Tete Pozzi schiererà al via del prossimo torneo di A2. Assenze importanti (su tutte quelle delle due “nazionali”: Rebecca Bianchi e Bianca Romanò) hanno limitato il potenziale di una formazione attesa tra le grandi protagoniste del prossimo campionato. 
Grandi lodi al Brescia che ha saputo destreggiarsi anche in momenti di difficoltà e questo nonostante la giovanissima età di molte delle componenti la squadra guidata da Eddie Calderara e che ha avuto tra i suoi supporters, in tribuna ad Imperia, anche il tecnico della prima squadra maschile, Alessandro Bovo.
Gli ultimi due posti della rassegna imperiese se li sono riservati il Varese Olona e la Florentia ST, due squadre i cui meccanismi necessitano di essere ancora oliati, ma che dispongono di componenti sicuramente in grado di potersi confrontare, nel corso della prossima stagione, ad alti livelli. Alle lombarde di Guido Ferreccio è parso mancare, al torneo di Imperia, l’apporto di alcune “senatrici”, mentre le giovanissime gigliate di Allegra Lapi hanno espresso valori che torneranno utili in prospettiva futura.
 
Finale 1°-2° posto

RN Imperia – RN Bogliasco 10-16 
R.N. Imperia: Sowe, Amoretti M., Martini, Amoretti S. 3, Amoretti A, Mirabella 1, Rosta 1, Ferraris, Cerrina, Accordino 5, Platania, Sattin , Giai, Cappello, Iazzetta. 
All.: Mercy Stieber.
Bogliasco: Malara, Paganello, Carpaneto, Cuzzupè 2, Mauceri, Millo 2, Lombella 2, Rogondino 2, Mori 2, Criscuolo 1, Rayner, Criscuolo S. 4, Falconi. 
All.: Mario Sinatra.
Patrziali: 4-7; 3-2; 3-4; 0-3
Note - Uscite per limite di falli Rayner e Criscuolo (B). Malara ha parato due rigori: a Mirabella e ad Accordino. 
 
Finale 3°-4° posto

Aquatica Torino – US Locatelli Genova 15-9 
Aquatica Torino: Ignaccolo, De Marchi 1,  Fasolo, Parfumi, Catto 2, Tamagnone 4, Panattoni 3, Cabras, Franci 3, Sessarego 2. 
All.: Rosario Ferrigno.
Locatelli Genova: Avenoso, Bianco 2, Donato 4, Bissocoli, Ravenna, Grasso, Rossi 1, Nucifora 2, Drago, De Laurentiis, Ciccione, Polidori, Medicina, Magaglio. 
All. Stefano Carbone.
Parziali: 5-0; 3-4, 5-2, 2-3
Note – In panchina con la Locatelli, Michele Galarti Giorgetti (Carbone squalificato). Superiorità numeriche: Aquatica 1/4 + un rigore trasformato, Locatelli 2/4 + due rigori trasformati.

Nella foto di Claudio Valente
il Bogliasco, vincitore della rassegna

06 / 01/ 20