Autore

Hannover non è stata solo la sede (imbarazzante) di una manifestazione che ha denunciato tutti i suoi limiti, ma anche l’occasione per i club di fare “mercato”. Contatti, proposte, addii, insomma di tutto e di più. Radio vasca, sempre appostata con i suoi microfoni, ne ha raccolte diverse. Partiamo da casa nostra.

Senza dubbio la società che ha a disposizione maggiori risorse è la Pro Recco. E dopo la delusione di Champions, ci sarà fra le fila biancocelesti una mini rivoluzione. Confermatissimo dal Patron Volpi il mister Ratko Rudic in panchina.
In partenza ci sono: Willy Molina (trattativa ben avviata con lo SC Quinto) il cui desiderio è restare in Liguria. Diversamente la soluzione potrebbe essere il Barceloneta.
Michael Bodegas: tante voci lo danno già al Brescia, ma "Miki" quasi certamente andrà al Barceloneta, dove risiede la famiglia della moglie. Ultima recondita soluzione il Marsiglia.
Nicolò Gitto: impiegato pochissimo sia in campionato che in coppa,  il campione del mondo (2011) ha ricevuto un’offerta strabiliante dalla Georgia: Revaz Chomakhidze presente ad Hannover ha proposto al difensore la cittadinanza georgiana, ed un posto anche in nazionale. Dove raggiungerebbe Baraldi (che è già in bilico), Vapenski e Jelaka.
Stefano Tempesti: ha disputato ad Hannover la sua ultima partita con il club ligure. Obiettivo dell’ex nazionale: le Olimpiadi di Tokio 2020. Ma per convincere Campagna a convocarlo dovrebbe giocare con una certa continuità. Per questo motivo l’ex numero “1” del Recco sta valutando diverse possibilità. Pole position per l’Ortigia, che certamente ha perso pezzi preziosi (Jelaka, Espanol, Susak e Pellegrino) , ma il buon Beppe Marotta (presente ad Hannover) è dell’idea che per riallestire una squadra competitiva bisogna partire proprio dal portiere. E nonostante i suoi quarantanni compiuti proprio oggi, un Tempesti in forma darebbe ancora un bel distacco a tanti ragazzini in circolazione. 
Luka Bukic: non ha avuto una stagione esaltante, ma nella Final Eight ha disputato le sue partite migliori da quando è con Recco. La sua partenza però sembra scontata. Si parla di Mladost Zagabria, o addirittura di appendere la calottina al chiodo.
In entrata non ci sono ancora idee chiare: potrebbero rientrare dal prestito alla Sport Management Andrea Fondelli, Edoardo Di Somma e Jacopo Alesiani. A cui si aggiungerebbe anche Stefano Luongo. Ma ai giovani scatenati Mastini interessa giocare e qui il discorso si complicherebbe. Sarebbero anche stati contatti Felipe Perrone (un ritorno)  del Barcelloneta, e Stefan Mitrovic, del Ferencvaros. Come riserva di Bijac piace a coach Rudic un suo vecchio atleta del Brasile, Slobodan Soro, lasciato libero dal Savona.

L’AN Brescia volterebbe pagina, ringiovanendo la rosa. Partirebbero Valerio Rizzo (Savona)  e il mancino Alessandro Nora (SC Quinto). Ma la loro uscita sarebbe legata alla permanenza di Pietro Figlioli e Valentino Gallo. Nel caso che i due nazionali lasciassero il club lombardo, Rizzo e Nora potrebbero restare un’altro anno. Non sarà così per gli stranieri: in partenza Peter Muslim (Hannover) e Nikola Vukcevic (Mladost Zagabria), mentre Mladen Janovic cesserebbe l’attività. Radio vasca mormora anche di una possibile cessione di Marco Del Lungo, a seguito del probabile arrivo di Francesco De Michelis dalla Roma, ma sono voci da confermare. Al Brescia piace molto Giacomo Cannella della Lazio: su di lui però c’è un’opzione della Sport Management (visti i buoni rapporti che intercorrono fra i due presidenti). Il talentuoso giocatore non solo è proprietario del cartellino, ma non vorrebbe lasciare la capitale per motivi di studio. Come già lo scorso anno c’è un’interesse per Milos Cuk della Mladost Zagabria, che però ad oggi pare non voglia lasciare la capitale croata. Infine vengono segnalati contatti fra il CN Posillipo e Zeno Bertoli: ma ben difficilmente il difensore lascerà Brescia per tornare nella natia Napoli.

Complicata la situazione della Sport Management: certo l’arrivo di Giacomo Lanzoni dal Bogliasco, non ancora definito quello di Roberto Ravina sempre dal club ligure. Il ridimensionamento che il Presidente Sergio Tosi aveva annunciato dipenderà da quanto deciderà di fare la Pro Recco con i prestiti di Fondelli, Alesiani e Di Somma. Certe le partenze del portiere Dejan Lazovic (Jadran Split o Vouliagmeni) e Radomir Drasovic (Szolnok), mentre il centro Giacomo Casasola è stato lasciato libero. Confermato invece Lorenzo Bruni.

Lo Sporting Club Quinto, come accennato, è in trattive con Willy Molina e con Alessandro Nora, mentre sembra cosa fatta l’arrivo di Mario Guidi dal retrocesso Bogliasco. Voci non confermate segnalano una trattiva con Alex Giorgetti, scaricato dall’Hannover. Chiude la sua carriera Giacomo Boero, mentre sono in partenza i difensori Tomas Bielik e Francesco Brambilla (San Donato Metanopoli) . In via di definizione le posizioni del mancino Nikola Vavic (vicino al rientro negli USA per problemi familiari)  e del centroboa Bojan Paunovic.

Movimenti anche al Posillipo: Edoardo Manzi, il cui cartellino è di proprietà del Brescia, lascia il club rossoverde per trasferirsi in Ungheria, al Miskolk. Corteggiato l’attaccante Kristijan Milakovic che potrebbe lasciare un Savona in crisi. Già detto invece dell'ipotesi Zeno Bertoli.

L’Ortigia è a caccia di un portiere che potrebbe essere Tempesti; sta trattando Campopiano della Canottieri, Ferrero del Bogliasco e il montenegrino Saric ora in forza al Telimar Palermo. Non escluso il rientro di Casasola.

Abbiamo parlato di Metanopoli: quasi certa la sua promozione in A2 dove dovrebbe rinforzarsi con il centro Tommaso Busilacchi (Como) mentre sulla panchina del club presieduto da Alessandro Celia sembra certo l'arrivo di Francesco Mammarella.

All’estero è l’Ungheria il paese europeo che si sta dando più da fare. In particolare il Ferencvaros fresco campione d’Europa ha ingaggiato il centro canadese Costantin Bicari mentre ha strappato al Szolnok il mancino Zalanki. Sono in corso, sembra a buon punto, trattive per portare in riva al Danubio il greco Fountolis. Dal Szolnok partirà Andrija Prlainovic destinazione OSC dove sarà raggiunto dal connazionale (Dinamo Mosca) Subotic. Dal club magiaro annunciata anche la partenza di Aleksic.
La scomparsa del presidente della Dinamo Mosca sta mettendo in crisi la gestione del club: non sono escluse partenze eccellenti (leggasi Dusko Pijetlovic).
Infine la  Francia: Ugo Crousillat, stella della pallanuoto transalpina, lascia il Pays d’Aix  per far ritorno al Marsiglia (waterpoloitaly del 29/05), che grazie alla wild card parteciperà alla Champions 2020 dalla fase a gironi la prossima stagione. Con lui arriverà dalla Steaua Bucharest il montenegrino Uros Čučković.

09 / 06/ 19