Ventitrè vittorie consecutive, due promozioni consecutive, dall B alla A1, una finale di Euro Cup, una Final 8 di Champions. Il tutto dal 2013 ad oggi. Indubbia la capacità tecnica, il carisma e perché la grandissima umanità: con queste poche parole si può riassumere quanto ha fatto Marco “Gu” Baldineti sulla panchina della Sport Management , giunto oggi al divorzio dal club bustocco, forse inaspettato, ma conseguente alla politica inevitabile del ridimensionamento.
La situazione della società presieduta da Sergio Tosi, a seguito della crisi covid-19, con la chiusura di tutti gli impianti che gestisce in Italia (si parla di circa 43 centro sportivi quasi tutti con piscina) senza dubbio ha pesato su una situazione che già ad inizio di questa stagione aveva avuto un riflesso negativo sulla gestione del club di pallanuoto.
Gianni Averaimo, l’uomo “pallanuoto” della società, colui che è riuscito a portare ai vertici europei il team biancorosso, è in rigoroso silenzio.

Dalle piscine Manara, la ridda di voci che radio vasca diffonde parlano di tutto e di nulla. Un fatto è certo: la società non ha battuto ciglio per l’uscita di scena di Baldineti, a cui, onestamente deve veramente tanto. Ma non sarà certamente il solo tecnico ad abbandonare il club: gli ultimi pezzi pregiati, che domani incontreranno il presidente Tosi in video call, conosceranno la nuova strada della Sport Management, e quindi se la politica del ridimensionamento iniziato lo scorso anno continuerà imperterrita. La dirigenza non ha dato spiegazioni ufficiali: ma il grido di allarme che proprio Tosi aveva lanciato ai primi di marzo, per la situazione economica gestionale della società, sta trovando inevitabili conferme.

Pensare al dopo Baldineti non è facile: difficilissimo trovare un tecnico capace di sostituirlo, specialmente nel rapporto con i ragazzi. Radio vasca, secondo il quotidiano La Prealpina,  parla di una soluzione interna: Juan Ramos Garcia, approdato alla corte di Tosi la scorsa stagione, a cui potrebbe essere affidata una squadra formata da Under 17 e Under 20, dove forse potrebbero essere innestati un “paio” di giocatori dell’attuale rosa. Quindi Maurizio Migliaccio, ex Acquachiara, che attualmente segue le giovanili.
Tante anche le voci sul futuro di Baldineti: certamente quelle più vicino ad una possibile realtà lo portano lontano, ma tanto lontano (si parla di Palermo), dalla Lombardia e dalla sua Liguria.

Insomma un rebus non da poco, che verrà svelato probabilmente già in settimana, ma che, inevitabilmente, cancella dal gotha della pallanuoto italiana una squadra, che, per capacità e simpatia, aveva conquistato spazi fino a pochi anni orsono inimmaginabili.

AGGIORNAMENTO
A metà pomeriggio Sport Management ha comunicato ufficialmente l'addio di Gu Baldineti


Il Banco BPM Sport Management Pallanuoto comunica che si è chiuso il rapporto con il tecnico Marco "Gu" Baldineti che ha scelto di proseguire la sua carriera lontano da Busto Arsizio e dai Mastini della Sport Management. All’allenatore che dal 2013 a oggi ha raggiunto risultati storici con la società, portandola dalla serie B all'A1 e poi a disputare una finale di Euro Cup e una Final Eight di Len Champions League, va il più sentito ringraziamento da parte di tutto il gruppo.

Sergio Tosi (presidente Sport Management): «A Gu non possiamo far altro che dire grazie, per questi sette anni trascorsi insieme e ricchi di soddisfazione. In questo momento purtroppo, vista la situazione, non potevo permettermi di fare delle offerte per la prossima stagione, perché c'è da capire, quando e se si ripartirà, quale potrà essere il budget eventuale da dedicare alla squadra di pallanuoto. Gu ha scelto di proseguire la sua carriera lontano dalla Sport Management, ma a lui va comunque il mio ringraziamento per averci aiutato a scrivere delle pagine di storia della nostra società di pallanuoto. È stato l'artefice in questi ultimi anni, insieme a Gianni Averaimo che ha costruito le nostre squadre, di grandissime soddisfazioni come le promozioni, le battaglie in campionato contro società storiche e le splendide pagine legate alle gioie ottenute in Euro Cup e in Len Champions League, dove la nostra società ha fatto letteralmente un'impresa centrando, alla prima partecipazione assoluta, la qualificazione alle Final Eight tra le 8 più grandi squadre del mondo. Il mio grazie però non va soltanto a Baldineti, ma anche agli sponsor Banco BPM e Renault Paglini con il dottor Paglini e il signor Claudio Grillo che, unici su Busto Arsizio, ci hanno sempre supportato e ancor di più l'hanno fatto nell'ultima stagione. Non appena la situazione attuale sarà più chiara potremo ragionare sul futuro».

Gianni Averaimo (Direttore Sportivo Banco BPM Sport Management Pallanuoto): «Auguro il meglio a Gu. Per lui provo grande stima e amicizia e gli auguro ogni bene e sono sicuro che farà bene ovunque andrà ad allenare. Dispiace ovviamente per la fine di questo lungo rapporto ricco di tante soddisfazioni sia per lui sia per noi, ma la situazione che si è venuta a creare in questi ultimi mesi ha forzato questo inatteso scenario. Le strade tra di noi si dividono, ma la stima e l’amicizia che nutro per lui resteranno per sempre immutate, così come mi resteranno i tanti ricordi dei bei momenti passati insieme».

Mister Marco Baldineti dunque lascia il Banco BPM Sport Management Pallanuoto e a lui va ancora una volta il più caloroso in bocca al lupo per il proseguimento della sua carriera nel mondo della pallanuoto. "Gu" resterai #mastinopersempre

 

10 / 05/ 20