Sfida tra Titani domenica alle 14,30 alla Caporicci tra Tolentino e F&D Waterpolis.
Il confronto tra le due formazioni che, in attesa del recupero tra Brizz e Acquachiara, guidano, a punteggio pieno, la classifica del girone Sud della serie A2, è destinato a caratterizzare la quarta giornata del girone di andata.

«Sarà una gara molto particolare –commenta il capitano del sodalizio marchigiano, Ludovica Santandrea– il Velletri è un avversario molto ostico, però abbiamo avuto molte possibilità per conoscerlo e anche questo non ci deve spaventare. Dobbiamo solo rimanere concentrate, unirci più che mai e dare il 100 per 100 di noi stesse».
Classe ’99, carriera iniziata nella Pallanuoto Fermo, Ludovica Santandrea è stata per cinque stagioni uno dei punti di riferimento della Vela Ancona prima di trasferirsi, due anni fa a Tolentino, sodalizio del quale, da quest’anno, riveste anche il ruolo di capitano.
«Sono felice di essere il capitano di questa bellissima squadra e come al solito ci sono sempre molte emozioni e soddisfazioni che a volte possono premiarti con piccoli gesti». Completa la giocatrice marchigiana che culla interessanti aspettative: «Mi aspetto di crescere sempre di più e caratterizzare questo campionato con belle prestazioni personali, ma soprattutto di squadra».

Sul fronte veliterno tocca ad un’altra protagonista di questo campionato: Sara Carosi, analizzare il confronto.
«Non vedo l'ora di giocare questa partita. Ho compagne di squadra di cui mi fido e sono sicura che daremo il massimo l'una per altra al fine di portare a casa il risultato. Non sarà una partita facile anche perché giocheremo fuori casa, ma confido in noi». Se per l’F&D Waterpolis il momento è topico, per Sara Carosi attaccante classe 2002, questa fase della stagione è a dir poco sorprendente. Nei giorni scorsi è arrivata la nuova convocazione nel collegiale con la Rappresentativa Azzurra Under 17 guidata da Giacomo Grassi. «Sono emozionata all'idea e per questo cerco di allenarmi al meglio. Non vedo l'ora di andare in collegiale e far vedere chi sono».

Tra le gare in programma nell’ambito della quarta di andta del girone Sud spicca il derby campano in programma a Pozzuoli tra SC Flegreo e Acquachiara sfida tradizionale nel contesto della pallanuoto femminile oltre che banco di prova di primo livello come conferma, sul fronte Flegreo il trainer Ioannis Koinis
«Arriviamo dalla sconfitta di Mascalucia ad opera del Torre del Grifo. Dobbiamo rialzare la testa e la cura migliore è provare a fare punti contro l’Acquachiara. Non abbiamo iniziato bene il campionato, ma queste difficoltà iniziali ci daranno forza per il futuro. Siamo solo all’inizio della stagione ed abbiamo tutte le possibilità per riscattarci in un campionato ancora lungo».
Cauto ottimismo in casa Acquachiara come si evince dalle parole dell’allenatrice Barbara Damiani.
«I rischi sono tanti dovremo essere brave nel gestire ogni situazione. Il Flegreo giocherà in casa e la situazione di classifica non sembra arridere alle puteolane che sono a zero punti e ci attendono con il coltello tra i denti, decise a conquistare il primo risultato positivo stagionale».

Sfida ricca di patos anche quella che a Santa Maria Capua Vetere metterà di fronte due grandi realtà della pallanuoto, ma attualmente in ritardo di classifica: Volturno e Cosenza.
L’entusiasmo accompagna invece la matricola Castelli Romani che attende ad Anzio la visita del lanciatissimo Brizz.

Nel girone Nord la gara più attesa è quella in programma alla Fabiano di Varese tra il Como di Tete Pozzi e la Promogest di Maurizio Perra. Le lariane guidano la classifica del girone a punteggio pieno in compagnia della Rari Nantes Bologna; hanno superato in maniera agevole nel corso delle prime tre giornate Locatelli, Padova e Brescia e quello di domenica si preannuncia come il primo severo test di questa prima fase della stagione. La Promogest è una delle formazioni più difficili da decifrare e quindi da affrontare. Il percorso della compagine sarda è stato compromesso dal k.o. rimediato due settimane fa nella vasca del Bologna, ma anche in quella occasione la macchina del gol a disposizione di Maurizio Perra si mise in bella evidenza. 

L’altra capolista, il Bologna attende alla piscina Sterlino la visita di un pimpante Varese Olona, mentre a Padova le padrone di casa di Galina Ritova, che in questo avvio di campionato si sono dovute confrontare con un calendario difficile, andranno sicuramente a caccia di riscatto di fronte al proprio pubblico. Ma avranno il loro bel da fare per cercare di frenare la spinta propulsiva di un’Aquatica reduce dalla sconfitta interna di domenica scorsa (col Bologna) che ha in qualche senso rallentato la corsa del sodalizio torinese guidato tra i pali dalla 28enne Federica Ignaccolo che ha difeso in passato la porta di squadre di blasone come Siracusa, Catania, Firenze e Palermo.
«Nella pallanuoto il portiere è impegnato in continuazione –osserva l’estremo difensore dell’Aquatica– è un ruolo importante, di ‘responsabilità’, perché una parata può esaltare la squadra, ma un errore può produrre l’effetto inverso. Tutto questo mi dà una sensazione particolare, mi carica da sempre».

Confronto interessante quello in programma alla Nannini tra Florentia St e Locatelli squadre giovani alla costante ricerca di stimoli che ne consenta la crescita, ma che hanno entrambe necessità di mettere anche punti in carniere

Chiuderà la lunga giornata di confronti quello in programma alla Felice Cascione dove l’Imperia di Mercy Stieber ripresasi prontamente dopo il k.o. patito al debutto a Torino contro l’Aquatica (le giallorosse hanno infilato due vittorie consecutive contro Varese Olona e Locatelli) ospiterà un Brescia pronto a buttare il cuore oltre l’ostacolo pur di conquistare i primi punti della stagione.
Il trainer delle lombarde Edvin Calderara dovrà rinunciare all’apporto in vasca di Corinne Bovo, infortunatasi nell’incontro con Como, ma rimane determinato nel tentativo di mettere a segno il primo colpo della stagione.
«Domenica ci aspetta un’Imperia ben organizzata e con elementi di qualità –dichiara l’allenatore bresciano– sarà una trasferta tutt’altro che agevole; ma noi siamo alla ricerca dei primi punti e affronteremo la partita per portare a casa tre punti. L’assenza di Corinne avrà il suo peso, ma sono certo che la squadra ce la metterà tutta per andare oltre questo imprevisto e per tornare a Brescia non a mani vuote».     

Nella foto di Edoardo Rossi:
Ludovica Santandrea

15 / 02/ 20