Autore


Si riaccendono i riflettori sulla piscina comunale “Caporicci” di Tolentino per il via alla stagione 2018/19 di pallanuoto femminile.
Le marchigiane andranno al debutto nell’impegnativo campionato di A2, ospitando domenica (fischio d’inizio alle ore 14.30) la formazione napoletana dell’Acquachiara, in una sfida tanto suggestiva quanto impegnativa: la compagine campana ha militato in passato anche in serie A1 ed ha mancato per un soffio il ritorno in massima serie proprio lo scorso anno, cedendo a Verona nelle semifinali play-off
Come se non abbastanza, ad incrementare il livello tecnico ed agonistico delle partenopee, contribuiranno verosimilmente i consigli e l’infinita esperienza del presidente onorario della società, ossia un autentico monumento della pallanuoto italiana che risponde al nome di Francesco Porzio. Con lui si sono scritte pagine leggendarie della disciplina a livello nazionale ed internazionale, ad iniziare dall’epica sfida nella finale delle olimpiadi di Barcellona 1992 tra Italia e Spagna che ha regalato la medaglia d’oro alla nazionale guidata da Ratko Rudic.
Il Tolentino arriva all’appuntamento del campionato di A2 dopo il cambio della guardia tra tecnici reso necessario a causa di sopraggiunti motivi professionali che hanno riguardato l’ex allenatore Giacomo Bianchi, artefice del capolavoro agonistico culminato con la promozione dalla B1 alla categoria superiore ed indotto i vertici della pallanuoto tolentinate a mobilitarsi per reperire un valido sostituto. Dopo attente valutazioni il tassello mancante ha trovato il suo posto nel puzzle e la scelta è stata all’insegna della continuità e dell’esperienza. Lorenzo Bartolo ritorna infatti a condurre la formazione di Tolentino a due anni di distanza mettendo a disposizione un bagaglio tecnico di grande spessore ed elevata conoscenza della categoria, essendo stato il primo allenatore a portare una compagine marchigiana in A2: risultato centrato con la pallanuoto Osimo.
Queste le parole del neo allenatore al via della nuova avventura:
«Sono molto felice del ritorno a Tolentino e dopo molti anni di allenare ancora in serie A2. Sarà un’esperienza molto stimolante. La società sta allestendo un’ottima squadra e, se i presupposti sono questi, spero ci divertiremo. Sento di dover ringraziare la società per questa opportunità e Giacomo Bianchi, amico con il quale ci siamo divisi la panchina due anni fa e che lo scorso anno ha portato le ragazze a questo fantastico traguardo».
Per prepararsi al meglio all’appuntamento e non “steccare” l’impatto con la categoria le maceratesi hanno recentemente disputato un torneo amichevole contro la Rari Nantes Bologna (impegnata nel girone Nord della serie A2) e la Rari Nantes Florentia (squadra militante in serie B, ma composta da atlete appartenenti alla formazione della Florentia di serie A1 ed ai vertici del panorama giovanile).
Ad aggiudicarsi la vittoria finale è stato il club emiliano con quattro punti, frutto di una vittoria ed un pareggio. Ottima prestazione anche per le tolentinati che hanno impattato in entrambi gli incontri disputati. Di particolare rilievo tecnico-agonistico soprattutto il primo match contro Bologna dove il Tolentino ha inizialmente sofferto l’agonismo delle avversarie ma, con il passare dei minuti, si è rimesso in carreggiata dimostrando una spiccata personalità capace di contendere la vittoria finale ad una formazione di assoluto livello nel panorama nazionale
Questa la rosa della NPN Tolentino: Acciarresi, Cartuccia, El Omari, Fefè, Finocchi, Gabrielli, Ginobili, Kohli, Marconi, Mircoli, Orizi, Pieroni, Pierucci, Romozzi, Santandrea, Travaglini.

 

11 / 01/ 19