Autore


Sinora, nei confronti che contano non è mai riuscita a rendere come avrebbe voluto: il bilancio parla di un pari col Como e di una sconfitta col Bologna. Ma questa volta, il Sori Pool Beach di Sonia Criscuolo intende lasciare il segno e caratterizzare il confronto con la capolista Trieste con una prestazione che valga la pena d’essere ricordata. «Adesso è l'ora di fare sul serio –sottolineano in casa Sori– sarà fondamentale entrare in acqua con il giusto spirito, consapevoli che una vittoria vorrebbe dire andare a meno due dalla vetta». Il test si annuncia probante per la compagine alabardata. Il Sori infatti è terzo in classifica e per qualità ed esperienza della rosa può tranquillamente venir considerato come una delle squadre più forti del torneo, nonostante sia una neopromossa. «Ci attende un avversario ostico –riconosce l’allenatrice del Trieste Ilaria Colautti– la squadra ligure sta facendo un ottimo campionato e ha le carte in regolare per restare in alto a lungo. Per conquistare i tre punti dovremmo sfoderare una prestazione impeccabile sotto tutti i punti di vista”.
Curioso di come andrà a finire è soprattutto il Bologna che Andrea Posterivo guiderà alla seconda sfida interna consecutiva, questa volta contro il Varese Olona a sua volta impegnato per la seconda settimana di fila lontano dalla vasca di casa. Sfida interessante quella in programma a Padova tra le padrone di casa, sempre a segno quest’anno tra le mura amiche e le sarde della Promogest decise a muovere la classifica. Completano il quadro dell’ottava di andata del girone Nord della A2, due derby: quello ligure tra Lerici e Locatelli e quello lombardo tra AN Brescia e Como. Nelle fila delle bresciane dove è piena la convinzione di non aver raccolto quanto seminato, rientrerà, reduce da un infortunio alla mano sinistra, il capitano Noemi Casali. «Ci attende un match difficile –dichiara il coach del Brescia, Eddie Calderara– quella del Como è una formazione ben attrezzata e che sta disputando un campionato in maniera senz’altro positiva. Noi siamo in crescita e faremo di tutto per sfruttare il confronto per migliorare e consolidare la nostra idea di gioco».

Promette scintille, nel girone Sud della A2, la sfida tra Cosenza e Ancona, gara che rappresenta una vera e propria cartina al tornasole in relazione alle ambizioni di calabresi ed emiliane. La squadra di Francesco Fasanella arriva all’appuntamento col dente avvelenato per la sconfitta patita la domenica precedente a Santa Maria Capua Vetere ad opera del Volturno, sconfitta sulla quale, secondo quanto dichiarato a fine gara dai responsabili del sodalizio cosentino avrebbe pesato la non perfetta gestione del match da parte della squadra, ma anche e soprattutto alcuni provvedimenti arbitrali. L’Ancona approderà a Cosenza nei panni di capolista e ciò potrebbe rappresentare uno svantaggio. «Una trasferta insidiosa per tanti motivi –inquadra il match il trainer delle felsinee Milko Pace– soprattutto per il valore del nostro avversario. Il Cosenza sulla carta ha un ottimo organico e vorrà riscattare il brutto risultato di domenica scorsa, sarà una difficoltà in più per noi». Ex di turno, l'argento di Rio Francesca Pomeri, capitano delle anconetane,che così si esprime sulla sfida: «Tornare a Cosenza mi fa molto piacere. Ho trascorso due anni intensi e divertenti. Però vado a giocare sapendo di affrontare una squadra forte, non una di amiche, quindi per me domenica saranno solo delle forti avversarie. E noi abbiamo tutte le carte in regola per poter vincere, carte che forse finora non abbiamo mai sfruttato appieno- Sarà un'occasione in cui non abbiamo niente da perdere, il campionato è ancora lungo, ma sarà anche una partita alla nostra portata e faremo di tutto per portare a casa i tre punti».
A fare da spettatore, in questa occasione, sarà il Flegreo. La compagine campana affronterà in trasferta il Firenze di Marta Colaiocco già potendo conoscere l’esito del match di Cosenza dove si gioca 3 ore prima.
Occasione da non perdere per foraggiare ancora la classifica quella del Volturno che gioca la sua seconda sfida interna stagionale ospitando la cenerentola Messina.
Gara interessante quella in programma a Scampia dove l’Acquachiara attende la Roma Vis Nova. «E partita tutt'altro che facile per noi visto che la squadra capitolina annovera nel suo organico giocatrici di grande esperienza». Fa sapere Barbara Damiani che per l'ennesima volta sarà costretta a cambiare formazione. Domenica non sarà in acqua Roberta Tortora per problemi di lavoro. Il tecnico biancazzurro potrà tuttavia recuperare Eliana Acampora che - per gli stessi motivi - era stata costretta a saltare la vittoriosa partita di Catania.
Chiude il lotto delle gare in programma nell’ottava di andata il match tra Tolentino e Brizz, match impegnativo e insidioso per le ragazze di mister Bartolo. Nonostante i soli tre punti conquistati la formazione di Acireale ha sempre offerto ottime prestazioni rendendo la vita difficile ad ognuna delle avversarie. Le due formazioni si conoscono alla perfezione: entrambe hanno disputato il play-off nella scorsa stagione per salire in A2 incrociando le calottine in una gara che allora sorrise alle acesi per 9-7 lanciandole verso la promozione. Traguardo che raggiunse poi anche il Tolentino.

Nella foto: Francesca Pomeri (Vela Ancona)

01 / 03/ 19

Potrebbero interessarti