Con l’anticipo di sabato 23 (Scandone, ore 10,30) tra la neonata Napoli Nuoto (sodalizio che fa riferimento ad autentiche icone della pallanuoto partenopea: Carlo Silipo, Francesco Postiglione e Fabrizio Buonocore e che in campionato ha preso il posto dello Sporting Club Flegreo)  e l’Acquachiara salirà ufficialmente il sipario sull’edizione 2021 del campionato femminile di serie A2 di pallanuoto, torneo tradizionalmente scoppiettante e coinvolgente, strutturato quest’anno, causa Covid, in mini gironi (cinque da 4 squadre ciascuno) con partite da disputare ogni 15 giorni proprio per evitare al massimo contagi e contatti.

Della Napoli Nuoto si sa che la squadra è composta in gran parte da giocatrici che già militavano nel Flegreo, società con la quale è in atto un rapporto di collaborazione.
Tecnico del team biancoceleste è Roberto Vestuto, una ex, che ha allenato anche Pescara, Volturno e Posillipo. 

L’Acquachiara si affida invece ancora all’esperienza di Barbara Damiani.
Rispetto allo scorso anno, interrotto a causa della pandemia, le biancazzurre hanno rinforzato il proprio roster con tre graditi ritorni: Anna De Magistris (ripresa attività), Chiara Foresta (rientro dal prestito con il Rapallo in A1) e Fabiana Anastasio (dal Flegreo). A queste si aggiunge la giovane Ludovica Del Duca, classe 2005, anche lei proveniente dal club di Monteruscello.

«Siamo felici di ricominciare a giocare dopo quasi 11 mesi –spiega il tecnico dell’Acquachiara Barbara Damiani– sono curiosa di scoprire le potenzialità di questo gruppo dopo i ritorni di Foresta e De Magistris oltre che l'innesto di Anastasio. Insieme al resto del gruppo, che lo scorso anno ha saputo ben coniugare esperienza e freschezza, possiamo dire la nostra in questo campionato. Affronteremo ogni partita con grinta e determinazione cercando di portare a casa il miglior risultato possibile».

La partita sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook "Napoleggiamo": https://www.facebook.com/Napoleg... 

Dello stesso girone (SUD) di Napoli Nuoto e Acquachiara fanno parte Cosenza, Torre del Grifo e Brizz Nuoto.

Nella foto: l’Acquachiara

22 / 01/ 21