L’anticipo tra Vela Nuoto Ancona e Acquachiara porterà i riflettori ad accendersi con 24 ore di anticipo sulla quinta giornata di andata del campionato femminile di A2.
Il match (girone Sud) è il primo degli incontri-crocevia della stagione regolare per le doriche di Milko Pace che guidate dall'argento olimpico Francesca Pomeri sembrano disporre quest'anno dei necessari requisiti per puntare alla finale playoff. Finora le doriche hanno vinto tre gare e ne hanno pareggiata una, a Pozzuoli, col Flegreo. «Un test difficile e importante, sia per tradizione che per classifica –spiega il tecnico anconetano Milko Pace– siamo due squadre che per vari motivi hanno cambiato alcune giocatrici, ma che comunque continuano ad avere obiettivi importanti». Sull’altro fronte l’Acquachiara denuncia assenze importanti. Barbara Damiani dovrà fare a meno di Martina De Bisogno e Antonia Migliaccio, entrambe indisponibili. Per sostituirle il tecnico attingerà dalle giovanili biancazzurre. Rientrerà Eliana Acampora, che ha scontato nel derby con il Volturno la giornata di squalifica rimediata per l'espulsione di Cosenza. «Ci attende una gara molto difficile, su questo non c'è dubbio». Chiosa il trainer del sodalizio partenopeo Barbara Damiani. 
Domenica le altre gare. Nel girone Nord la prima sfida della giornata in ordine di tempo  sarà quella tra Rari Nantes Bologna e 2001 Padova. Felsinee e venete viaggiano appaiate in classifica alle spalle delle capolista. Inutile quindi aggiungere quanto rischi di incidere l’esito di questa partita sulle ambizioni delle due contendenti.
Seconda gara interna consecutiva per la Promogest di Maurizio Perra che ospita il Varese Olona. Abbate, Melis, Starace e compagne inseguono la prima vittoria stagionale. Tornare a muovere la classifica è l’obiettivo delle lombarde la cui ultima (ed unica) affermazione risale alla prima di campionato.
Derby ligure alla “Cicci Rolla” tra Lerici e Sori Pool Beach, due matricole che stanno viaggiando su diversi livelli di classifica.
Sfida delicata quella in programma alla Sciorba di Genova tra Locatelli e Brescia. In palio punti pesanti in chiave salvezza. Nelle fila del team lombardo pesante si preannuncia l’assenza del capitano Noemi Casali (frattura mano sinistra). «Il confronto di domenica è un passaggio fondamentale per proseguire verso l’obiettivo della permanenza nella categoria –commenta il tecnico delle bresciane Eddie Calderara– sappiamo perfettamente che sarà dura. La Locatelli è in crescita, farà di tutto per far valere il fattore campo e sfruttare l’assenza del nostro leader in acqua. Sarà importante partire bene, determinati e concentrati».
L’ultima sfida in ordine di tempo del girone Nord domenica sarà quella tra Trieste e Como: un test probante tra due squadre che puntano ai play-off e che si conoscono per essersi affrontate più volte in passato. «Il Como è forte, in questi anni ci ha sempre messo in difficoltà –commenta il coach delle alabardate Ilaria Colautti– sarà una partita molto dura, da affrontare con grande attenzione. Loro possono contare su alcune atlete di notevole esperienza e un bel nucleo di giovani molto brave. Fanno delle ripartenze veloci l’arma migliore, dovremo essere brave a limitarle».
Il programma del girone Sud si completerà domenica con le sfide in programma all’ora di pranzo tra Brizz Nuoto e Messina, derby siciliano tra due squadre accomunate da un disperato bisogno di far punti e tra Flegreo e Roma Vis Nova, match che vede partire favorite le puteolane di Ioannis Koinis con la Vis decisa comunque ad evitare di interpretare il ruolo di vittima sacrificale.
La piscina di Santa Maria Capua Vetere sarà teatro del confronto tra Volturno e Tolentino. La squadra campana, infatti, nonostante i soli tre punti in campionato, ha sempre messo in vasca grande determinazione fornendo ottime prestazioni e rendendo la vita difficile a qualsiasi avversaria. Il Tolentino dal canto suo vuole voltare pagina e rituffarsi in acqua per dimostrare che la sconfitta contro Cosenza è stata soltanto un incidente di percorso.
A chiudere la giornata pallanuotistica della A2 femminile sarà il confronto tra Cosenza e Firenze, match impari sulla carta con la classifica che fa pendere l’ago della bilancia dalla parte delle calabresi di Francesco Fasanella, ma con le gigliate, alla loro seconda trasferta consecutiva, rigenerate dopo la bella e vincente prova di domenica scorsa in Sicilia col Messina.

Nella foto, Antonia Migliaccio (Acquachiara), assente nella sfida con l'Ancona cede il testimone alla rientrante Eliana Acampora

09 / 02/ 19

Potrebbero interessarti