Autore


Anche la quarta di andata della A2 femminile si apre con un anticipo. E’ quello tra Promogest e Trieste (Girone Nord) in pratica un testa coda con le isolane di Maurizio Perra nell’insolito ruolo di cenerentole e le alabardate di Ilaria Colautti che approdano in Sardegna da prime della classe. La gara, in programma sabato 2, alle 19,30, promette emozioni con Pedrazzini, Abbate e Starace chiamate al difficile compito di trascinare la Promogest alla prima affermazione della stagione contro un Trieste dotato anch’esso di spiccate individualità e che si presenta all’appuntamento deciso a proseguire quel percorso netto che l’ha proiettato solitario al vertice della classifica del girone. 

Domenica tra le altre gare del girone Nord spiccano la trasferta a Varese contro l’ostica Von, del sorprendente Sori Pool Beach; quella di una Locatelli ancora alla ricerca della propria identità, nella vasca del Como ancora col dente avvelenato per la sconfitta rimediata a Bologna e quella del Lerici che farà visita al Padova. Compito difficile quello del Brescia chiamato ad arginare un Bologna che schiera ben due giocatrici (Verducci e Nicolai) al vertice della classifica marcatori dopo le prime tre giornate di campionato. 

Nel girone Sud, con una classifica che presenta al comando quattro squadre, ma nessuna a punteggio pieno, spicca il derby campano tra l’Acquachiara che recupera Roberta Tortora ed il rigenerato Volturno. Le altre formazioni di vertice giocheranno tutte in trasferta. Il Flegreo sarà di scena a Catania campo che le isolane intendono trasformare in un autentico bunker. L’Ancona, che si sta confermando come una vera e propria “macchina da gol” (la media dopo tre giornate è di 12 reti a partita con Altamura proiettata da sola al vertice della classifica cannonieri), sarà ospite della Roma Vis Nova, mentre il Cosenza (formazione che segna molto, ma che incassa altrettanto facilmente) è atteso alla Caporicci dal Tolentino sornione e pronto a cogliere l’occasione. In programma anche Messina – Firenze, scontro tra le cenerentole il cui esito finirà giocoforza per contrassegnare il loro destinato.

01 / 02/ 19

Potrebbero interessarti