Tabellini e commenti al link ><


Il ritorno in vasca di Erzsebet “Bosze” Valkay (42 anni compiuti sabato scorso) con la calottina della Napoli Nuoto ed i 13 gol realizzati in una sola gara, dalla 16enne Aurora Longo, diventata in breve tempo uno dei punti di forza del Torre del Grifo, hanno illuminato la quarta giornata di andata del campionato femminile di serie A2.
Tutto è accaduto in una gara, quella tra Napoli e Torre de Grifo (girone Sud) vinta 21 a 9 dallla compagine isolana affidata alle cure di Moira Vaccalluzzo e Pierluigi Formiconi. I 3 punti conquistati consentono alle etnee di mantenersi nella scia della Brizz raggiunta domenica in vetta, in attesa del prossimo confronto diretto,  dall’Acquachiara uscita vittoriosa dalla vasca di Cosenza.

Nel girone Nord il Como approfitta del turno di sosta imposto dalla Locatelli per scavalcare le genovesi in classifica. Nella vasca di Legnano le lombarde di Tete Pozzi si sono imposte nettamente sulle torinesi dell’Aquatica. Prima importante affermazione stagionale intanto del Rapallo che si è imposto in casa nel confronto con la Rari Nantes Imperia.

Bologna e Padova, nel girone Nord Ovest, proseguono intanto nella loro rincorsa al Nuoto Club Milano (fermo domenica per i turno di riposo). Le felsinee di Andrea Posterivo hanno vinto agevolmente la gara interna con la Promogest. Nove le atlete del Bologna andate a segno nel corso del match con Martina Lepore e Maria Giovanna Monaco (6 reti a testa) migliori realizzatrici. Più risicata l’affermazione del Padova che ha espugnato 10-11 la vasca del Brescia.

Colpaccio del Tolentino nel girone Centro. Le marchigiane di Igor Martinovic si sono aggiudicate il confronto diretto con la Roma Vis Nova affiancando in vetta alla classifica le capitoline che prima di domenica, non avevano ancora perso un colpo. Prima vittoria stagionale invece per il Volturno di Dusan Vidovic che con sole 10 giocatrici a referto (rimaste 9 poi per l’espulsione di Genzano) ha retto stoicamente e fatto suo, con un solo gol di scarto, il match interno con le laziali dell’F&D H2O.

08 / 03/ 21