Rischiano di avere un peso notevole nell’economia della campionato gli esiti della seconda giornata del torneo femminile di A2.
Quello di domenica si preannuncia come un turno destinato a lasciare il segno. Molte delle gare in programma possono infatti inquadrarsi come veri e propri scontri diretti.

A partire dalle sfide del Girone Nord con la Locatelli, reduce dalla bella impresa di otto giorni prima in casa del Rapallo, che attende alla Sciorba la visita dell’Aquatica Torino reduce, a sua volta, per colpa di uno sciagurato finale di gara, dal k.o. interno patito ad opera dell’Imperia.
La stessa Imperia, alle prese col caso Covid (all’ultimo tampone è risultata positiva l’allenatrice Mercy Stieber, che sarà sostituita sul piano vasca da Enrico Gerbò) attende alla Felice Cascione, la visita del Como al suo debutto stagionale avendo le lariane osservato domenica scorsa il turno di riposo imposto a rotazione alle partecipanti al torneo. C’è attesa per vedere all’opera, per la prima volta nel corso di questa stagione, la formazione lombarda di “Tete” Pozzi nei confronti della quale si concentrano molti dei pronostici della vigilia. Nello scorso torneo, interrotto bruscamente dalla pandemia, il Como centrò cinque vittorie nelle prime cinque gare. La rosa dell’anno scorso è stata confermata ed a guidarla sarà ancora il capitano Maria Romanò. Unica novità l’innesto della 24enne Nina Fisco (esperienze in Italia con Padova, Bologna e Milano, oltre ad un Mondiale e due Europei con la Nazionale giovanile: Argento ad Ostia con l’Under 19 nel 2014), reduce dall’avventura in Oceania dove ha giocato con la formazione australiana all’Adelaide Jets, al posto di Virginia Boero (4 presenze e 5 reti quest’anno con la calottina del Trieste, in A1). Nelle fila dell’Imperia, osservata speciale la ex, l’argentina Carla Comba. Una ex anche nelle fila del Como. Si tratta del centro boa Jamila Tedesco
 
Nel Girone Nord-Est riflettori accesi sul confronto tra 2001 Padova e Promogest con le biancorosse di Galina Rytova chiamate a misurarsi, dopo lo scivolone della settimana precedente di Milano, con la granitica compagine sarda costretta però, in occasione di questa prima trasferta stagionale, a rinunciare a molte delle sue titolari.  
Grande attesa anche per la supersfida tra il Nuoto Club Milano di Leonardi Binchi –partito subito in quarta (4-15 domenica scorsa in trasferta al Brescia), forte dell’apporto in squadra di giocatrici come Gaia Apilongo con la chietina di Ortona già in palla: 7 reti a segno nella prima di campionato– e la Rari Nantes Bologna che non ha perso tempo mettendo in granaio due domeniche fa i primi 3 punti della stagione. Sette, con Nicolai e Budassi (tre volte a rete contro il Padova) le giocatrici andate a segno nella gara che ha contrassegnato, il debutto stagionale delle petroniane. 

Prima uscita della stagione, nel girone di Centro, per il Tolentino del riconfermato tecnico montenegrino Igor Martinovic che attende la visita del Volturno guidato, da quest’anno dal trainer serbo Dusan Vidovic. Avvincente il confronto tra due panchine dove siedono i rappresentanti di delle migliori scuole della pallanuoto europea. 
Tutto da seguire il derby laziale tra Roma Vis Nova e Castelli Romani con le padrone di casa guidate da Pierpaolo Carapella che ha già messo in carniere i primi tre punti della stagione grazie alla vittoria centrata due domeniche fa in trasferta col Volturno, gara che ha già consacrato nel ruolo di “super cannoniere” Federica Angiulli, autrice di 7 reti.

Nel girone Sud appuntamento, nella mattinata di domenica (Scandone ore 10) per la sfida tra Acquachiara e Torre del Grifo. Le padrone di casa arrivano all’appuntamento forti del successo centrato all’esordio nel derby col Napoli Nuoto. Sete di riscatto in casa Torre del Grifo dopo la sconfitta rimediata al debutto stagionale in casa ad opera della Brizz Nuoto.
«Incontriamo una squadra ben attrezzata che ha perso qualche giocatrice esperta, ma che ha elementi giovani molto interessanti -ha fatto sapere l'allenatrice dell'Acquachiara, Barbara Damiani- dopo la sconfitta di quindici giorni fa, avranno sicuramente intenzione di espugnare la Scandone provando a strappare i tre punti. In queste due settimane noi abbiamo lavorato bene affinando l'intesa della squadra in tutte le fasi di gioco; sappiamo che in un campionato così breve non possiamo permetterci di commettere errori pertanto chiedo alle mie ragazze la massima concentrazione ed attenzione. Per conquistare il miglior risultato possibile sarà necessario sacrificarsi anche individualmente».
Nell’altra gara in programma (Scuderi, ore 13) la Brizz proverà ad attuare un primo allungo contro il Cosenza che torna a disputare una partita di campionato (alla prima giornata le calabresi hanno osservato il turno di riposo) a distanza di quasi un anno. L’ultima uscita ufficiale del Cosenza fu il 23 febbraio 2020 nella sfida esterna con l’F&D H2O. 

Nella foto:
la Rari Nantes Bologna

05 / 02/ 21