Tengono banco i derby nella settima di andata del girone Nord della A2. A cominciare da quello del Nord-Est tra Trieste e Padova, match importante, destinato, in base al suo esito, a dare un assetto diverso alla classifica. Il Trieste di Ilaria Colautti non ha ancora perso un appuntamento con la vittoria e difficilmente intenderà farlo domenica di fronte ad un’avversaria che ha compiuto sin qui due soli passi falsi, entrambi in trasferta, a Sori ed a Bologna, ma che sembra disporre di tutte le carte in regola per mirare ancora in alto.
Sarà derby anche a Como dove le padrone di casa, al loro secondo appuntamento consecutivo davanti al pubblico amico, ospiteranno il Varese Olona che ha spezzato domenica scorsa, imponendosi in casa con la Locatelli un digiuno in fatto di vittorie che durava ininterrotto dalla prima giornata.
E clima da derby si respirerà anche a Genova, dove nella serata di domenica, alla Sciorba (si giocherà alle 20) si affronteranno le due uniche squadre liguri presenti ai nastri del girone: Locatelli e Sori Pool Beach. Favori del pronostico decisamente a favore delle ragazze di Sonia Criscuolo reduci dal primo k.o. della stagione. Ma è risaputo che, in occasione dei derby, ogni previsione rischia di farsi andare a benedire. Completano il quadro le sfide tra Promogest e AN Brescia: occasione importante per le isolane di Maurizio Perra per rimettere in moto la classifica e tra Rari Nantes Bologna e Lerici match che contrapporrà le felsinee di Andrea Posterivo, reduci da una serie di affermazioni importanti, ad un Lerici apparso recentemente in affanno, ma intenzionato, anche in questa occasione, a vendere cara la pelle.

Se valessero le regole del totocalcio, mai come in occasione della settima di andata servirebbero cinque triple per pronosticare, a colpo sicuro, l’esito delle cinque gare in programma domenica nel girone Sud della A2. Già, perché neppure le due capolista: Vela Ancona e Cosenza possono dirsi esenti da rischi. Le doriche che il tecnico Milko Pace ha lungamente ripreso per essere apparse claudicanti in fase difensiva nel recente derby vinto contro il Tolentino, ospiteranno alla Passetto il Firenze, squadra che dispone di un gruppo ben assortito, ma che non è stato ancora in grado di esprimere a pieno le proprie potenzialità.
Il Cosenza di Francesco Fasanella farà visita invece a Santa Maria Capua Vetere al Volturno, squadra rappresenta una sorta di mina vagante di questo girone capace di trasformarsi quando gioca di fronte al proprio pubblico.
Non si preannuncia facile neppure la trasferta dell’Acquachiara ospite alla Scuderi di Catania della Brizz le cui intenzioni, avvalorate dalla forza di un gruppo che è stato capace di tener testa ad alcune delle migliori realtà del girone, sono quelle di allontanarsi quanto prima dalle sabbie mobili della bassa classifica.
Non ci si può esimere dal “calare la tripla” sul match in programma alla piscina di Pozzuoli che metterà di fronte Flegreo e Tolentino. Padrone di casa ancora imbattute in campionato. La squadra campana ha infatti inanellato una serie di ottime prestazioni cogliendo quattro vittorie e due pareggi. A rendere ancora più difficile l’impegno delle maceratesi di Lorenzo Bartolo c’è poi la grande esperienza delle avversarie con la categoria, al loro settimo anno consecutivo di militanza in A2. «Per poter vincere la partita sarà necessaria la coesione e il gioco di squadra .incalzano in casa Tolentino– grande importanza l’avrà la concentrazione, specialmente in avvio di partita». Il programma della 7a di andata si completa con un altro match che sfugge ai pronostici: quello tra Roma Vis Nova e Messina con le padrone di casa tornate a vincere domenica scorsa dopo un lungo digiuno e le isolane di Federica Radicchi che ambiscono, consapevoli di potervi riuscire, ad incasellare i primi punti della stagione 

21 / 02/ 19