Bologna chiama e Trieste risponde. In attesa dell’attesissimo confronto che domenica prossima aprirà il girone di ritorno, l’accoppiata al vertice della classifica del girone Nord della serie A2 si conferma anche dopo la disputa della nona ed ultima giornata del girone di andata. 
Le felsinee di Andrea Posterivo espugnano a Sciorba imponendosi  su una Locatelli che ha fornito una bella prova, al di sopra delle aspettative, con le liguri che hanno chiuso in vantaggio la prima frazione salvo poi concedere il fianco, già nel secondo tempo, alla rimonta del Bologna trascinato da una superprolifica Martina Verducci che coi cinque gol messi a segno domenica ha portato a 32 il suo bottino personale di reti che le consentono di guardare dall’alto la classifica marcatori del girone. 
Il Trieste, che “presta” alla Nazionale Under 17 il più alto numero di giocatrici: ben cinque le convocate per il raduno che le azzurrine sosterranno ad Ostia sino a mercoledì 13, si è aggiudicato agevolmente, a sua volta, il confronto interno col Lerici: 19-6 il risultato con Lys Cergol a segno dopo appena 21” dal fischio d’inizio. «Avevo chiesto alle ragazze di mettere in vasca grinta e determinazione, l’abbiamo fatto e ci siamo riscattate dopo la sconfitta della scorsa settimana. C’è ancora qualcosa da sistemare a livello difensivo, ci lavoreremo in settimana. Ora pensiamo alla prossima importante partita». Il commento del traine delle alabardate Ilaria Colautti.
Nella scia delle capolista si mantengono il Sori che si è aggiudicato l’anticipo di sabato in Sardegna con la Promogest ed il Como che ha fatto valere il proprio potenziale anche di fronte ad un generoso Padova
Punti pesanti, infine, quelli incasellati dal Varese Olona impostosi 9 a 6 nella sfida interna col Brescia che ha lottato e raggiunto nel corso della gara anche il pari, salvo poi non riuscire a dare continuità alla sua rimonta. 

Ancona campione d’inverno nel girone Sud della A2. Le doriche di Milko Pace forniscono, pur senza impressionare come in precedenti uscite, l’ennesima prova della bontà del proprio organico imponendosi nell’anticipo di sabato per 12 a 7 col Volturno
Alle spalle delle marchigiane la lotta si fa avvincente col Flegreo costretto domenica al pari da un ritrovato Cosenza che ha tentato l’allungo nel corso dei primi due tempi (rimarchevole, tra le calabresi, la prova di Giusi Citino che si conferma tra i migliori centro boa della categoria) salvo poi trovare pronta al recupero la formazione guidata dal trainer greco Ioannis Koinis sostenuto in vasca dei suoi elementi migliori.  
In classifica, tra Flegreo e Cosenza si è intanto inserita l’Acquachiara che Barbara Damiani ha guidato al successo nella trasferta siciliana col Messina. Vittoria facile quella delle partenopee a spese del fanalino di coda del torneo rimaste, anche in questa circostanza, dignitosamente in gara. Nelle fila dell’Acquachiara fenomenale la prova di Adele De Magistris andata a segno ben 8 volte: gol che le consentono di ottenere un primato difficilmente eguagliabile e che la proiettano, a quota 28, in coabitazione con Fabiana Anastasio, del Flegreo, al comando della classifica marcatori del girone. 
Salomonico il risultato scaturito dal confronto tra Roma Vis Nova e Tolentino gara intensa ed impegnativa che ha visto le due formazioni confrontarsi a viso aperto. Da segnalare l’esordio tra le file del Tolentino di Elisa Marconi classe 2004.
Risalgono intanto le quotazioni della Brizz con la formazione di Acireale che, dopo essersi imposta nel recupero di metà settimana contro il Messina, è andata a punti anche in occasione della gara interna col Firenze
«Stiamo ritrovando la convinzione nelle nostre possibilità e non abbiamo smesso di giocare– commenta il trainer del sodalizio isolano Carlo Zilleri che traccia anche un bilancio del girone di andata– siamo partiti bene, con una buona prova a Cosenza e la vittoria sul Volturno e poi abbiamo pagato lo scotto del salto di categoria e, complice anche qualche batosta (anche non sportiva) di troppo, abbiamo perso un po' di sicurezza e serenità, toccando il fondo con una prestazione da dimenticare a Roma. Poi le ragazze si sono rimesse a pedalare e negli ultimi sette giorni abbiamo tirato fuori una buona prestazione a Tolentino e due vittorie con Messina e Firenze. Sono comunque soddisfatto, speriamo di proseguire in questa fase di crescita ed ottenere qualche punto in più nel girone di ritorno».

Nella foto di Edoardo Rossi, Elisa Mircoli (Tolentino)

 

11 / 03/ 19