Autore


Si chiude con il recupero in programa domani a Trieste fra gli alabardati e l'AN Brescia il 2020. Anno nefasto, sotto tutti gli aspetti.
Entrambe le squadre arrivano da una vittoria, entrambe sono a 3 punti e la gara di domani consacrerà la formazione leader del girone B. I pronostici pendono dalla parte della Leonessa: su 10 incontri con Trieste, annovera ben 10 vittorie.

«Affrontiamo una squadra davvero super – le parole di Daniele Bettini, coach triestino – completa in tutti i reparti, capace di giocare una pallanuoto redditizia e spettacolare. Non a caso stanno facendo grandi cosa anche in Champions League. Ci mancava troppo il campo ovviamente non basta una partita per ritrovare gli automatismi, ma con il Brescia siamo determinati a dare tutto. Del resto non c’è altro modo per provare a mettere in difficoltà una simile corazzata, che fa del ritmo e dell’intensità la sua arma principale. Dovremo essere molto accorti sul piano tattico, evitare di esporci alla loro micidiale transizione, giocare sulla posizione e far valere le nostre doti muscolari. Al di là del risultato, per noi sarà un test molto importante».

Più di larghe vedute Sandro Bovo, allenatore della Leonessa:«L’avventura in Champions è andata bene. Questi primi mesi, tolto ottobre in cui la squadra è stata completamente in quarantena, sono stati un’opportunità per conoscerci. Speriamo di avere continuità di partite e di allenamenti nel 2021 perché per noi è fondamentale».

In vasca alle ore 19.30: aribitrano Luca Bianco e Paolo Bensaia

Nella foto
Ray Petronio

 

22 / 12/ 20