Autore


Giornata numero otto, domani, per la serie A1 femminile: l'ultima prima di un lungo stop nel corso del quale troveranno spazio una serie infinita di appuntamenti nazionali (Coppa Italia: 5-8 dicembre) ed internazionali (SuperCup: 26 novembre; Euro League: 29 novembre-1 dicembre; World League: 10 dicembre e Campionati Europei di Budapest: 12-19 gennaio 2020). 

Un turno, l’ottavo che si aprirà con al sfida in programma a Catania tra la capolista Orizzonte ed il Verona. Match tutto da seguire per la presenza in vasca di attrici di primo livello: dalle straniere Krystine Alogbo ed Ines Braga, punti di riferimento imprescindibili per le venete di Giovanni Zaccaria alle canadesi Hayley Mc Kelvey e Joelle Bekhazi integratesi perfettamente nel gioco del Catania; alle italiane Adele Esposito, uno degli innesti estivi del Verona: 7 presenze, 11 reti con la calottina gialloblù; Claudia Marletta, catanese doc, in grande messasi in grande evidenza anche in azzurro, alla 28enne Giulia Emmolo che a Catania è approdata l’estate scorsa, ma che ha tagliato, in occasione del recente match di World League con l’olanda, l’invidiabile traguardo delle 300 presenze in azzurro. 

In ordine temporale sarà poi la volta di SIS RomaBogliasco e Vela AnconaTrieste col primo dei due confronti, quello del Foro Italico, il cui esito avrà importanza notevole per le capitoline di Marco Capanna desiderose di tornare a muovere la classifica dopo il ko patito lo scorso fine settimana a Catania. Punti preziosi anche quelli in programma ad Ancona dove ad affrontarsi saranno le uniche due squadre ancora al palo. 

A chiudere la giornata, le sfide della Nannini dove le gigliate di Aleksandra Cotti attendono la visita di un Rapallo che ritrova Svetlana Kuzina, ma ancora scosso dopo lo scivolone interno di sabato scorso che ne ha frenato l’ascesa alle zone nobili della classifica e quella di Padova, dove arriva il Milano di Leonardo Binchi, match che contrapporrà le due formazioni più prolifiche del torneo. A fare la differenza potrebbero essere però questa volta le difese decisamente diverse con quella biancorossa che si sta distinguendo con successo sulle altre.  

22 / 11/ 19