Se la prima e la seconda sono finite in archivio con l’appellativo di “giornate utili a prendere confidenza col campionato”, la terza giornata di andata del torneo femminile di A1 sembra invece volersi proporre con forza e ragione come un’autentica chiave di volta di questa prima fase del campionato. 
Ciascuna delle cinque gare in programma oltre a mettere a disposizione punti destinati a trasformare la prossima classifica, cela argomenti interessanti a cominciare da quel SIS Roma Orizzonte Catania che regalò emozioni a non finire già lo scorso anno (finì 6 a 6) e che, in considerazione delle trasformazioni attuate dai due club nel corso dell’estate, non mancherà di suscitare interesse ed attenzioni. 
Stessa cosa vale per Plebiscito PadovaRapallo con la formazione ligure tornata ambiziosa e fortemente decisa a mettere in discussione la leadership della squadra campione d’Italia. 
E che dire di Bogliasco RN Florentia? Con la formazione ligure reduce dalla scoppola patita la scorsa settimana in occasione del derby e desiderosa quindi di tornare a sollevare la testa, chiamata a fare però i conti con una Florentia marpiona ed  imprevedibile capace di espugnare Milano e di tenere onorevolmente testa alla Roma. 
Punti pesantissimi sono anche quelli in palio ad Anzio nella sfida che contrapporrà le matricole F&D H2O e Css Verona con le laziali (alla loro seconda consecutiva gara interna della stagione) che arrivano all’appuntamento reduci da due sconfitte e le venete galvanizzate invece dalla prima affermazione stagionale, quella centrata sabato scorso in casa a spese del Torre del Grifo.
E al Torre del Grifo spetterà sabato un compito importante dovendo misurarsi in occasione della sua seconda trasferta consecutiva stagionale, sul campo di un Milano protagonista di un avvio di stagione decisamente diverso dalle attese. 

Nella foto
Danilo Di Zazzo



 

 

01 / 11/ 18