Col posticipo tra Css Verona e Vela Nuoto Ancona, in programma giovedì alle 13,45 alle piscine Monte Bianco, si chiude il cerchio sulla seconda giornata del campionato femminile di A1. 
Di fronte saranno due squadre che, pur non essendo corazzate, non negano di essere ambiziose: Verona arriva da una bella salvezza ed è partita col piede giusto in questo campionato, mentre Ancona è una delle due neopromosse, salita in A1 vincendo nei playoff contro Bologna e, al debutto nel massimo campionato, ha messo in difficoltà sino alla fine la Florentia.
Verona e Ancona si ritrovano dopo la finale playoff promozione di due stagioni fa, terminata con il tripudio veronese e con l'amarezza dell'ambiente dorico per il fallimento di un obiettivo dichiarato.
 
A imporre il posticipo gli impegni delle rispettive straniere nazionali: Mirka Stankovianska (sul fronte Ancona) impegnata con la nazionale slovacca e Ines Braga (Verona) di scena a sua volta con la nazionale portoghese.
Quella di giovedì, per l’Ancona è la prima partita di un terribile trittico di gare che porteranno le ragazze di Milko Pace a confronto, dopo Verona, sabato a Padova e mercoledì nell'anticipo in programma ad Ancona contro la Sis Roma.

15 / 10/ 19