Riparte il campionato dopo la stravagante sosta di sabato scorso (si sarebbero dovute giocare le gare della fase preliminare dell’Euro Cup, ma l’esiguo numero di squadre aderenti alla kermesse ha costretto ad una riformulazione del calendario). 
Sosta che Fabio Conti e lo staff azzurro hanno parzialmente sfruttato coinvolgendo 17 atlete nel collegiale di preparazione alla sfida di Euro Cup che il Setterosa disputerà (lunedì 3 dicembre a Verona) contro l’Ungheria

Verona quale tappa importante per la Nazionale dunque. 
Ma quella scaligera si preannuncia “vasca bollente” anche in vista della sesta di campionato. 
La Monte Bianco sarà infatti teatro di uno dei confronti più attesi della giornata, quello tra Css Verona e SIS Roma con le ragazze di Giovanni Zaccaria desiderose, dopo le ultime due sconfitte di misura, di riprendersi la scena. Di fronte avranno però una Roma che Marco Capanna intende mantenere nella scia delle prime della classe e che, dopo un avvio di campionato non propriamente perfetto, è parsa ultimamente aver aggiunto vivacità al proprio gioco come d’altronde confermano gli ultimi risultati.

Altri campi caldi saranno quelli di Firenze dove le gigliate di Andrea Sellaroli attendono la visita del Rapallo e quello di Milano con le meneghine di Leonardo Binchi chiamate al confronto col Bogliasco. Difficile, in entrambi i casi, azzardare previsioni. 

Quello della Nannini sarà un test importante più per le liguri di Luca Antonucci reduci da due importanti affermazioni interne consecutive servite alla squadra per riproporsi tra le candidate alla conquista di un posto al sole, che per le biancorosse di casa che si sono mosse sin qui denotando ottime qualità. 

Alla Saini andrà in scena un confronto il cui esito non potrà non avere ripercussioni importanti sulla classifica. La gara tra il Milano, fermo a quota 6 ed il Bogliasco di Mario Sinatra (7 i punti in classifica), si propone come uno sparti acqua tra ambizioni e speranze per entrambe le forze in campo.
Da ascrivere all’elenco delle partite “senza storia” -sempre che non accada l’inverosimile– le gare che vedranno protagoniste la capolista Orizzonte Catania ed il Plebiscito Padova

Dopo essersi “strapazzate” in occasione del confronto diretto di due settimane fa, le rossoazzurre di Martina Miceli e le venete di Stefano Posterivo avranno modo di scrutarsi da vicino. 
La piscina di Nesima ospiterà infatti prima il confronto tra la matricola Torre del Grifo ed il Padova ed a seguire quello che opporrà l’Orizzonte Catania all’altra matricola, l’F&D H2O

Nella foto
Divina Nigro

29 / 11/ 18

Potrebbero interessarti