Autore

«Felice che la pallanuoto abbia conquistato una vetrina così prestigiosa. “Caimani come me” penso sia un  libro che possa interessare anche chi non sia tifoso di questo sport, perchè racconta la storia di un uomo e di una  città uscita distrutta dalla guerra. Sarà una gioia se con questo libro conquisteremo anche un solo nuovo appassionato». Queste le prime parole a caldo di Claudio Mangini, giornalista del Secolo XIX ed autore del libro che sarà fra i sei finalisti del Bancarella Sport 2019

Alpinismo, pallanuoto, ciclismo, motociclismo e calcio. Ce n'è per tutti i gusti nella sestina del Premio Bancarella Sport 2019.
La Commissione di scelta della cinquantaseiesima edizione, riunitasi a Milano presso la sala di rappresentanza della Banca Cesare Ponti, ha scelto i sei vincitori del Premio Selezione.
«Certamente è un riconoscimento mai ricevuto. Sono contento di aver portato il mio Recco anche li». Parole e musica di Eraldo Pizzo.

Questi i sei libri selezionati per la volata finale:

"4810. Il Monte Bianco. Le sue storie, i suoi segreti", di Paolo Paci.
"Asfalto" di Andrea Dovizioso, edito da Mondadori.
"Eraldo Pizzo. Caimani come me. Il mito Pro Recco", di Claudio Mangini.
"Demoni", di Alessandro Alciato.
"Il caso Fiorenzo Magni. L’uomo e il campione nell’Italia divisa", di Walter Bernardi. "Radiogol", di Riccardo Cucchi.

10 / 04/ 19